Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Cariello “Manifesta incapacità amministrativa”

Inserito da on 6 luglio 2013 – 02:48No Comment

La gestione 2013 dell’affidamento servizio parcheggio, salvataggio e spiaggia attrezzata, una sorta di spiaggia libera con standards  di sicurezza, è l’emblema ed il manifesto di tutta l’incapacità e la inefficienza dell’amministrazione  Melchionda. In primo luogo abbiamo constatato il grave  deficit di programmazione. Pensare che il servizio ai fruitori della  marina di Eboli, possa essere garantito mediante una gara da effettuarsi nel mese di giugno è  semplicemente ridicolo, se questo poi avviene dopo otto anni di amministrazione (per cui si presume che quantomeno si sia stati capaci di capire come affidare i servizi, perché vi siano certezze e garanzie), dobbiamo pensare di dover fare ricorso a badanti e medici specializzati per il Sindaco ed i suoi  accoliti. In secondo luogo si è verificato come il Comune di Eboli non sia in grado di definire bandi di gara in modo efficace e senza motivi di impugnazione. A questo proposito si rileva che il servizio in bando non dovesse presentarsi molto appetibile (e questo dipende anche dalla rovina della marina causata da questa amministrazione), tanto che solo tre soggetti hanno partecipato alla gara, ma quello che più lascia perplessi è che nessuno dei tre avesse formulato una proposta rispondente al bando. Ora o il bando è scritto in modo incomprensibile o chi partecipa è totalmente incapace anche se vi è la possibilità che chi deve valutare le offerte ed i progetti non abbia  la serenità e/o  l’autonomia. Fatto stà ancora una volta sarà il Tribunale Amministrativo a interpretare proposte e esclusioni, con possibili gravi esborsi per l’Ente. In terzo luogo dobbiamo rilevare che questo Sindaco non è nemmeno capace di far fronte all’insuccesso di un bando. Il servizio affidato a società Onlus di bagnini e la richiesta di assolvere il servizio formulata alla Multiservizi spa sono opera di dilettanti allo sbaraglio, che senza riuscire  più a valutare  la convenienza  economica  e la forza lavoro della partecipata ( è notoria la cassa integrazione dei dipendenti), si guardano intorno spaesati  in cerca di soluzioni forzate seppur non idonee che possano costituire  “un salvagente”anche sgonfio.  Il colpo di scena del rifiuto del servizio da parte della Multiservizi spa è solo la goccia che fa traboccare il vaso della insipienza ed inettitudine di questa amministrazione. In tutto questo il 05.07.2013 (che si ritiene, secondo il comune calendario,  periodo estivo feriale) la marina di Eboli non vede parcheggiatori  autorizzati, non ha spiaggia libera attrezzata, ed ha solo un numero verde da contattare in caso di pericolo per i bagnanti (sperando che funzioni).La città e le sue risorse sono oltremisura offese ed umiliate da questo Sindaco, ma mettere anche in pericolo la vita dei bagnanti non è assolutamente tollerabile e sostenibile. Continuiamo a sostenere che l’unica salvezza per la nostra amata Eboli sono le dimissioni in toto del Sindaco,della sua giunta e di quello che è rimasto della maggioranza capeggiata da uno squallido PD.

 Coordinatore Cittadino del NUOVO PSI – Cosimo Pio Di Benedetto

Gruppo Consiliare del NUOVO PSI- Cariello Massimo, Fido Santo,Ginetti Ennio.

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.