Home » • Salerno

Salerno: M5S, la legge piu’ bella

Inserito da on 23 maggio 2013 – 05:43No Comment

Domani venerdì 24 maggio 2013 alle ore 17, presso il Centro Sociale di via Guido Vestuti a Salerno, il Movimento 5 Stelle Salerno propone l’incontro formativo “La legge più bella-Cultura e diffusione dell’energia solare in Campania”. Interverranno gli ingegneri  Antonio D’Acunto e Giuseppe Buono,che illustreranno la legge regionale 01/2013”Cultura e diffusione dell’energia solare in Campania”, e i docenti  Ermete Ferraro e Roberto De Luca, che presenteranno la legge nei suoi vari aspetti e tratteranno del progetto Desertec.Saranno altresì presenti Andrea Cioffi, Cittadino portavoce del M5S al Senato, Angelo Tofalo, Cittadino portavoce del M5S alla Camera, Silvia Giordano, Cittadino portavoce del M5s alla Cameara. Il primo obiettivo del M5SS è quello di far conoscere che cosa è accaduto e sta accadendo attorno  a questa Legge Regionale pubblicata il 18 febbraio scorso sul B.U.R. Campania. “Il  7 aprile – spiega l’ing. Buono-  ad un mese dalla sua entrata in vigore è stato approvato un emendamento nella legge finanziaria che abroga praticamente metà della legge, ovvero gli articoli 3, 4, 5, 7, 8, 9. Quali potentissime lobbies si sono mosse per difendere i loro immani interessi messi in discussione dai grandi valori della legge popolare? Le assurde proposte di cancellazione di gran parte della legge popolare non vengono attivate secondo le normali procedure istituzionali di corretta discussione di nuova legge modificativa della legge stessa, ma con un autentico colpo di mano, cioè attraverso un emendamento alla legge Finanziaria, approvato in una Commissione, la II, che non ha il ruolo istituzionale di entrare nel merito ma quello di effettuare la copertura finanziaria!  E’ un atto gravissimo quello che si sta cercando di attuare calpestando la volontà popolare – mai legge regionale di iniziativa popolare ha avuto tale consenso su ogni piano – e violentando lo stesso Statuto della Regione, che assegna un ruolo fondamentale alla iniziativa popolare. E’ un comportamento inammissibile, profondamente contrario agli interessi ambientali, culturali, economici, produttivi, scientifici, sociali di democrazia e partecipazione della Campania e dell’intero Paese”.Nel merito dell’incontro formativo, ci saranno anche interventi esplicativi dello stato dell’arte delle tecnologie fotovoltaiche e solari in genere, del Progetto Desertec e sull’attuale contributo in Italia del parco fotovoltaico installato rispetto ai consumi energetici nazionali.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.