Home » Sport

La Salernitana onora il torneo: 2-1 sul Gavorrano

Inserito da on 5 maggio 2013 – 00:01No Comment

Maurizio Grillo

Luciani e Gustavo regalano i tre punti alla Salernitana nell’ultima stagionale della regular season all’Arechi. Vincere per chiudere in bellezza fra le mura amiche: era questo l’imperativo categorico per la Perrone band. Per i toscani l’incontro aveva un peso specifico superiore rispetto ai granata, già aritmeticamente certi del primo posto finale in graduatoria. La Orrico band sperava di riuscire a centrare la salvezza, un obiettivo che passava inevitabilmente dal tentativo di portare punti a casa dalla trasferta di Salerno. Il tentativo di combine denunciato e sventato da Mounard ha contribuito ad aggiungere pepe all’incontro odierno. Dopo tre mesi Iannarilli, come promesso subito dopo l’operazione, ritrova il campo da titolare e da capitano nell’ultima gara stagionale fra le mura amiche. Perrone schiera una formazione inedita: 4-3-3 con tridente offensivo composto da Ricci, Gustavo e Mounard, mentre Adeleke agisce in mediana, Zampa si posiziona in cabina di regia e Giubilato si schiera in difesa al posto di Molinari. Gli ospiti rispondono con un 3-5-2 nel quale Nocciolini e Lo Sicco compongono il tandem avanzato. Primo angolo della gara al 3’, ma Giubilato non riesce a colpire di testa. I primi minuti dell’incontro vivono un fase di studio nel corso della quale le due squadre si controllano a vicenda. Al minuto 11 Nocciolini si invola verso la porta di Iannarilli e crossa al centro, ma nessun compagno si avventa sulla sfera e Giubilato ha gioco facile nel liberare l’area di rigore. Tre giri di lancette dopo Adeleke combina con Mounard e calcia a rete, costringendo il numero uno ospite Addario alla respinta di pugni. Al 16’ Capua prova a emulare la prodezza di settimana scorsa e colpisce in pieno la traversa con un fendente dai 20 metri: Gustavo disturba la presa del portiere toscano che è costretto a smanacciare in corner. Il Gavorrano risponde con Nocciolini che, ben imbeccato da Lo Sicco, calcia sopra la traversa da buona posizione. Al 20’ Mounard si conquista un calcio piazzato all’altezza della lunetta dell’area di rigore, ma la battuta centra in pieno la barriera. Al 24’ secondo legno colpito dai granata: Zampa si avventa su una palla vagante sugli sviluppi di un calcio d’angolo calciato da Piva approfittando dell’uscita a vuoto del portiere e scheggia il palo esterno a porta vuota. Alla mezz’ora la Salernitana sblocca il punteggio: calcio d’angolo dalla sinistra di Piva e Luciani firma l’anticipo vincente sul primo palo superando Addario sotto la traversa. Primo gol stagionale per il numero 2 granata. Al 35’ penalty in favore della Salernitana per atterramento in area ai danni di Gustavo che si incarica della trasformazione spiazzando il portiere avversario. Pallone da una parte ed estremo difensore dall’altra: 2-0 granata. Subito dopo il gol del raddoppio mister Orrico manda in campo Carraro al posto di Fiore. Proprio il neo entrato Carraro impegna Iannarilli con un tiro centrale al minuto 40. Al 46’ ammonito Miano tra le fila del Gavorrano e l’arbitro fischia la fine del primo tempo. Nell’intervallo sfilano sul prato dell’Arechi le formazioni delle giovanili granata applaudite dai 2907 spettatori presenti sugli spalti dell’impianto di Via Allende (record negativo stagionale). Prima dell’inizio del secondo tempo viene esposto in Tribuna Azzurra uno striscione preparato dagli Allievi Nazionali: “Chi lotta col cuore non e’ mai solo”. Ad inizio ripresa Perrone manda in campo Chirieletti e Cristiano Rossi al posto di Mounard e Luciani. Il Gavorrano inizia bene e accorcia le distanze al minuto 4 con Carraro che beffa un non irreprensibile Iannarilli grazie ad un velenoso tiro dai 25 metri. Al 10’ ammonito Alderotti per fallo ai danni di Ricci. Zampa si incarica della battuta della punizione da posizione decentrata e colpisce la traversa: terzo legno complessivo colto dalla Salernitana e secondo personale centrato dal numero 8 granata. Al 15’ ammonito anche Zane tra le fila dei toscani. Carraro sembra indemoniato e costruisce una buona palla gol per i toscani al 17’, ma Tognarelli calcia debolmente tra le braccia di Iannarilli. “Della promozione ce ne freghiamo, noi la tessera non la facciamo”: questo striscione campeggia nel settore superiore della Curva Sud. Al 21’ Carraro, il migliore dei suoi, tenta il jolly su punizione, ma la palla sibila alla sinistra del palo della porta difesa da Iannarilli. Al 24’ secondo cambio tra gli ospiti: Gurma rileva Romiti. I ritmi della gara calano notevolmente con il trascorrere dei minuti, complice anche il gran caldo. Al 29’ Iannarilli concede il primo corner della gara al Gavorrano, sbarrando la strada a Gurma in uscita bassa. Al 31’ ultimo cambio per la Salernitana: entra Mancini, esce Gustavo. Il Gavorrano effettua qualche secondo dopo l’ultima sostituzione a propria disposizione: Cretella subentra a Tognarelli. I toscani cercano un pareggio che varrebbe oro colato in ottica salvezza, ma non sembrano poter impensierire i campani. I tifosi inneggiano a Carlo Perrone quando un aereo recante questo messaggio sorvola l’Arechi: “C1, grazie di cuore… a tutti. Il mister”. Al 40’ giallo per Mancini che saltera’ l’ultima di campionato a Teramo cosi’ come Luciani, ammonito dopo essersi tolto la maglia per festeggiare l’1-0. Al 44’ cartellino giallo anche ai danni di Giubilato che causa una punizione dal limite calciata da Carraro su cui Iannarilli interviene mandando in corner. Sugli sviluppi del calcio d’angolo il numero uno granata si supera con un intervento prodigioso all’altezza della linea di porta. Dopo tre minuti di recupero Intagliata di Siracusa decreta la fine dell’incontro. La Salernitana giunge a quota 70 in classifica.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.