Home » Sport

Salerno: exploit “rosa” Nedo Nadi ai nazionali under 14

Inserito da on 25 marzo 2013 – 00:00No Comment

Un argento, un bronzo e un settimo posto. È un bilancio strepitoso quello con cui la Nedo Nadi Salerno archivia la seconda prova del Torneo Nazionale Kinder Più Sport under 14 di spada, svoltosi lo scorso fine settimana a Napoli. Un risultato “di squadra” che va oltre le più rosee previsioni per la storica società di piazza Casalbore, e che conferma la bontà del lavoro svolto dal settore giovanile degli spadisti guidato dalla maestra Ewa Borowa, con l’ausilio dell’istruttore Carlo Gallo e del preparatore atletico Giovanni De Martino.Un exploit tinto di rosa per il club del presidente Teresa Russo. Protagoniste sulle pedane partenopee, infatti, sono state Allegra Scotti, Sara Kowalczyk e Ludovica Picarone, promesse del sempre fertile vivaio Nedo Nadi che hanno confermato d’essere tra le più belle realtà della spada italiana nelle rispettive categorie.Un fine settimana ricco di emozioni per il team salernitano, aperto dallo splendido secondo posto di Allegra Scotti nella gara Bambine. Nell’ordine, dopo la fase a gironi, la ternana Fabrizi (10/1), le romane Amadio (10/5) e Panfilio (10/5), la milanese Romano (10/8) e la ternana Cresta (10/8) sono cadute sotto i colpi dell’allieva della maestra Borowa. Il cammino della Scotti s’è interrotto solo nella finalissima per il titolo, contro la forlivese Franchini (2/10), ma la medaglia d’argento rappresenta comunque un traguardo importantissimo per l’atleta salernitana.  Poco dopo è toccato a Sara Kowalczyk salire sul podio. Stavolta sul terzo gradino. Nella categoria Giovanissime la campionessa italiana in carica ha visto svanire la possibilità di giocarsi l’assalto che valeva l’oro per una sola stoccata, cedendo 9/10 alla torinese Ragazzi. La gara di bronzo della Kowalczyk, però, era stata in precedenza segnata dai successi sulla capitolina Labriola (10/5), sull’aretina Rosati (10/3), sulla catanese Patti (10/8) e sulla beneventana Furno (10/6). Prova da ricordare pure per Ludovica Picarone, tra le Allieve. Anche in questo caso resta il rammarico d’una sconfitta in extremis, nel match che sarebbe valso il podio alla spadista salernitana, battuta 13/14 dalla romana Macri. Il suo piccolo capolavoro, però, l’atleta della Nedo Nadi l’aveva compiuto nell’assalto del tabellone a 32, quando con una prestazione perfetta era riuscita a superare la veneta Cagnin (15/12), numero uno del ranking nazionale di categoria. Una vittoria che ha poi di fatto spianato alla Picarone la strada delle migliori otto e del settimo posto finale. A corollario di questo exploit in rosa, però, lo storico sodalizio di piazza Casalbore accoglie con soddisfazione anche le prove degli altri under 14 che ha schierato in pedana a Napoli, in questa seconda prova del Torneo Nazionale Kinder Più Sport: si tratta di Maria Alice Ippoliti, Maria Carlotta Portofranco, Silvio Tedesco, Giovanni D’Arienzo, Emanuele Ferri, Vincenzo Albanese, Luigi Vitolo e Maria Wanda Amato. Per tutti loro l’obiettivo ora è il gran finale tricolore di Riccione, a inizio maggio, quando si assegneranno i titoli italiani di categoria. Un appuntamento in cui, ancora una volta, la Nedo Nadi Salerno vorrà e potrà recitare un ruolo da protagonista.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.