Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Bruno replica ultime dichiarazioni di Marisei

Inserito da on 25 marzo 2013 – 03:21No Comment

L’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Eboli Annarita Bruno, dopo le ultime dichiarazioni del  consigliere comunale Marisei,  interviene in  merito al servizio ludoteca del Comune di Eboli, gestito dalla Cooperativa Sociale “Fili d’erba”, in convenzione con il Piano Sociale di Zona S5. In particolare, il progetto rientra nel Piano Sociale Regionale dell’ambito S5 e prevede, insieme alla ludoteca sita in via Yuri Gagarin, che di recente è stata inaugurata,  una ulteriore sede presso la Scuola dell’Infanzia “Virgilio”, in località Santa Cecilia. Il servizio è rivolto a bambine e bambini residenti nel Comune di Eboli, di età compresa tra 18 e 36 mesi. Le strutture saranno aperte dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30; è prevista, inoltre, anche la pre-accoglienza, a partire dalle ore 8.00, e la post accoglienza fino alle ore 13.00, per andare incontro alle esigenze lavorative dei genitori dei bambini iscritti. A riguardo interviene l’assessore Bruno: “Si tratta di un servizio educativo e formativo molto importante, che rappresenta un valido sostegno alle famiglie del nostro territorio. E’ vero, esso prevede al momento l’apertura soltanto al mattino; tuttavia, vorrei ricordare che, rispetto al nido comunale, il servizio ludoteca è completamente gratuito; esso, dunque, va incontro soprattutto alle esigenze di quelle famiglie che prima  non potevano godere di tale  servizio per ragioni di tipo economico. Inoltre, a partire da settembre, l’Amministrazione Comunale intende andare incontro alle esigenze delle famiglie, estendendo – in accordo con la cooperativa affidataria, a seguito di bando pubblico – l’orario del servizio anche alle ore pomeridiane. Devo, inoltre, far osservare, - prosegue l’assessore Bruno - che il numero degli iscritti all’asilo di Santa Cecilia negli ultimi tre anni non ha superato la soglia dei sette bambini, mentre quelli che hanno effettivamente frequentato sono stati soltanto  tre,  assistiti da due maestre. La ludoteca, invece – lungi dall’essere mero parcheggio per i bambini come sostenuto improvvidamente dal consigliere Marisei – si avvale di personale altamente qualificato, che predispone percorsi pedagogici ed educativi appropriati, ed è rivolta a ben trenta bambini; allo stato abbiamo ricevuto già dieci istanze, e con l’estensione del servizio, che contiamo di portare a compimento nel corso dei prossimi mesi, esso rappresenterà per le mamme un importante strumento di conciliazione tra la famiglia ed il lavoro. Abbiamo tenuto, dunque, in buon conto – conclude l’assessore alle Politiche Sociali del Comune di Eboli – le esigenze delle aree più periferiche della nostra città, alle quali offrire, al pari del centro urbano, validi ed innovativi strumenti di sostegno sociale”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.