Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Eboli: Melchionda su disoccupati edili

Inserito da on 23 marzo 2013 – 02:41No Comment

Il Sindaco di Eboli Martino Melchionda, all’indomani della pubblica assemblea convocata dai disoccupati in protesta, torna sulle problematiche occupazionali del comparto edile:“Poco importa che ieri sera il numero dei disoccupati presenti fosse esiguo, noi intendiamo adoperarci per tutti, coloro che protestano da mesi, ed i tanti che quotidianamente, ed in silenzio, fanno i conti con le proprie difficoltà. Noi vogliamo che presto venga costituito il tavolo di concertazione per discutere delle problematiche connesse al lavoro nella nostra città, ed a questo tavolo vogliamo far sedere  un opposizione – mi riferisco soprattutto ai rappresentanti locali della destra – che, da troppo tempo, sta cavalcando l’onda del malessere, senza mai presentare alcuna proposta concreta, capace davvero di individuare possibili soluzioni. Ho già scritto ai capigruppo consiliari, affinché essi garantiscano la presenza, a questo tavolo, di un consigliere per ciascun gruppo che siede in consiglio. Serve una generale e seria assunzione di responsabilità, che metta definitivamente da parte comportamenti populisti e demagogici, che nessun giovamento apportano ai disoccupati della nostra città. Serve impegnarsi nelle questioni che realmente sono alla base del rilancio dell’economia e dello sviluppo urbanistico; mi riferisco alla modifica del Regolamento Edilizio Comunale e al decreto sviluppo. Alcuni cantieri sono stati aperti, sono partiti i lavori di riqualificazione dell’ex pastificio Pezzullo, altri partiranno presto, attendiamo esito dal Tar per dare inizio all’intervento di riqualificazione di via Buozzi e della Statale 19. Voglio, inoltre, ricordare che due importanti progetti, quali il recupero ristrutturazione dell’ex mattatoio comunale – che oggi versa in stato di abbandono e disuso – ed  il programma di housing sociale, sono fermi al palo perché il loro iter è bloccato in Provincia. La destra locale, dunque, - conclude il primo cittadino – abbandoni le sterili polemiche e si adoperi in tal senso, incida in Provincia per accelerare il corso di progetti importanti per la rigenerazione urbana di intere aree della nostra città, e per creare le condizioni favorevoli all’occupazione locale”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.