Home » • Salerno

Salerno: ANCE in Prefettura per Ordine e Sicurezza

Inserito da on 20 marzo 2013 – 06:10No Comment

Si è svolta questa mattina in Prefettura una riunione del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza, per approfondire le principali problematiche del territorio salernitano anche per quanto attiene lo sviluppo e l’economia. «E’ stata un’occasione importante – ha detto il presidente dell’ANCE Salerno, Antonio Lombardi – della quale ringraziamo vivamente S.E. il Prefetto, in quanto ci ha consentito di porre nuovamente sui tavoli istituzionali i gravi problemi del comparto delle costruzioni». Queste le problematiche sulle quali ANCE Salerno ha chiesto un costante monitoraggio e interventi incisivi. Debiti della PA«E’ inconcepibile – ha detto il presidente Lombardi – che imprese di costruzione che hanno onorato i propri impegni lavorativi, si vedano ancora negare quanto è di loro spettanza per lavori eseguiti, addirittura anni dopo il completamento degli interventi. Ed è intollerabile anche che siano chiamate ad una serie di adempimenti e beghe procedurali per vedere onorato un loro diritto. Lo Stato deve onorare gli impegni assunti e deve farlo in tempi rapidi, perché il settore è al tracollo». ANCE Salerno ha evidenziato ai funzionari provinciali della Banca d’Italia, presenti questa mattina, le crescenti difficoltà di interlocuzione delle imprese con il sistema del credito. Aumentano le revoche degli affidamenti bancari e sono sempre più numerose le aziende con gravi problemi di liquidità a causa del credit crunch. Una situazione intollerabile che finisce per alimentare illegalità e usura. ANCE Salerno, su richiesta della Banca d’Italia, attiverà un servizio di segnalazione per denunciare i casi più eclatanti di revoca immotivata degli affidamenti.

Burocrazia «Abbiamo riproposto all’attenzione del Prefetto i sempre più gravi problemi legati alla burocrazia ed alla complessità delle procedure. Si tratta ormai di uno dei fattori più congestionanti e condizionanti di qualsivoglia ipotesi di rilancio e di sviluppo. Uscire dalla crisi, vuol dire sempre più partire da una efficace revisione della macchina amministrativa».

Pianificazione urbanistica ANCE Salerno ha denunciato all’attenzione del Prefetto la scarsa sensibilità di tante amministrazioni locali che, sorde a precisi obblighi di legge e all’urgente necessità di pianificare con organicità e coerenza lo sviluppo del territorio, tardano ad adottare nuovi strumenti urbanistici. La stragrande maggioranza dei comuni della provincia di Salerno è ancora oggi priva di un PUC.

Finanziamenti inutilizzati «Milioni di euro tra fondi europei e nazionali – ha sottolineato ancora il presidente Lombardi – giacciono ancora inutilizzati per le incapacità delle pubbliche amministrazioni e la impreparazione tecnica e procedurale dei funzionati competenti. Occorre attivare sinergie ad ampio raggio, aperte anche alle associazioni rappresentative del territorio, per ottimizzare l’utilizzo delle opportunità esistenti a livello nazionale e comunitario».

Sicurezza Il presidente dell’ANCE ha rivolto un vivo apprezzamento, ed un ringraziamento, alle Forze dell’Ordine per l’impegno profuso sul fronte del contrasto alla piccola e grande criminalità. Uno sforzo efficace che, segnatamente negli ultimi mesi, ha contribuito ad incrementare i livelli di sicurezza in maniera tangibile ed evidente. «Ed è importante – ha detto il presidente Lombardi – che proprio noi momenti più difficili, si avverta la presenza rassicurante delle forze di polizia». Il presidente dell’ANCE ha infine auspicato, sui vari fronti emergenziali aperti, a partire dalla crisi economica, un impegno più sinergico ed incisivo di tutti gli attori territoriali, evitando inutili doglianze ed infruttuose lamentele. «Non abbiamo bisogno di autocommiserazione – ha detto – ma di proposte serie e di impegni concreti».

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.