Home » > EDITORIALE

Oggi nuovo Papa!

Inserito da on 13 marzo 2013 – 00:00Un commento

di Rita Occidente Lupo

60 gli Europei, 12 gli Africani, 10 americani, 1 dell’Oceania, 10 dall’Asia, ben 50 creati da Papa Wojtyla, 67 da Ratzinger: 115 porporati,  oggi sulla scia di “Veni  Creator” sceglieranno il nocchiero della Chiesa millenaria. Ieri, dopo la Messa Pro Eligendo Romano Pontefice in San Pietro, l’isolamento nella Sistina, sotto lo sguardo del Cristo di Michelangelo. Tanti i pronostici, le attese, gli occhi del mondo intero, drizzati a quel comignolo, dal quale ieri sera la fumata nera ha lasciato deluse le migliaia di astanti sotto la pioggia battente. Come per l’elezione di Papa Ratzinger, nel 2005, il numero degli elettori non varia. In mattinata, ieri, lo scrosciante applauso a ricordo del Papa emerito in San Pietro, ha rimandato il polso di come Ratzinger, in questi 8 anni, sia stato amato. E se all’inizio, le dimissioni, riecheggiate tra perplessità, sotto l’inevitabile choc mondiale, poi sempre maggiormente chiara la posizione dell’Uomo vestito di Bianco, che ha garantito la sua assistenza ai lavori del Conclave da lontano, nell’eremo della preghiera di Castel Gandolfo.  Tanti pronostici in questi giorni, gossip a tutta forza, rumors inevitabili: il camerlengo Bertone ed il cardinale Re in prima linea. Nelle precedenti elezioni, dopo quattro scrutini, la fumata bianca. Quando il voto frastagliato, inevitabile. Anche se il cardinale Scola pare favorito, la scelta penderebbe ancora una volta su un europeo. Per cui, la Chiesa africana, giustamente fa avanti anche le sue richieste. E, al di là di ogni profezia, in questi giorni serpeggiata sia di Malachia, che di Nostradamus, i porporati dovranno concordare quel nominativo che in un momento cruciale, in cui anche l’Ior finito inevitabilmente nel tritatutto mediatico, sarà capace di poter continuare il mandato petrino, che da oltre duemila anni, guida la comunità dei credenti. Anche se diversi i papabili, sia nordamericani che africani, non bypassando Scola, Sherer,’O Malley crediamo che la fumata bianca sarà in serata, commuovendo il mondo all’ Habemus Papam! Perchè il mondo, attende con ansiail suo Pastore ed i porporati, anche se hanno poche occasioni d’incontrarsi se non al momento dei pasti, conoscendosi a volte poco o per niente, siano ispirati da quello Spirito Santo ad eligere il Papa.

Un commento »

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.