Home » Cannocchiale

“Amare e’ servire Dio”, San Rocco un Santo che profuma di Vangelo

Inserito da on 9 marzo 2013 – 00:00No Comment

Il mondo ha bisogno di evangelizzatori . Ogni cristiano, nel sacramento del battesimo, rinasce a vita muova  e assume la responsabilità dell’annuncio. L’evangelizzazione è,  però, strettamente legata alla testimonianza. Chi potrà mai credere in un cristiano che a parole annuncia la parola di Dio ma poi non vive nella pratica di ogni giorno? In questo senso, i santi  ci  sono di aiuto, perché all’annuncio uniscono la testimonianza di vita vissuta ad imitazione di Cristo. Sono loro gli esempi da imitare. San Rocco della Croce nato a Montpellier  nel 1345 ebbe una vita molto breve; morì a Voghera il 16  agosto del 1376  in una oscura prigione. L’associazione Europea  Amici di San Rocco, con sede nella omonima chiesa dedicata al santo in Roma, fondata nel 1999 da Fratel Costantino De Bellis, Procuratore dell’associazione, Padre Guardiano dell’Arciconfraternita madre di San Rocco e custode delle Reliquie del santo, con la paterna vicinanza del Vescovo di Caserta S.E. Rev.ma Monsignor  Pietro Farrina e di  Monsignor  Filippo Tucci rettore della chiesa di San Rocco di Roma, ha dato nuovo vigore ed impulso spirituale al santo più venerato  nel mondo cristiano intraprendendo un  cammino spirituale e di genuina devozione popolare. Il percorso di vita degli iscritti al sodalizio e delle comunità legate con un vincolo particolare all’Associazione hanno questa strada da seguire: “ AMORE E SERVIZIO VERSO I FRATELLI AD IMITAZIONE DI  SAN ROCCO” . Si vuole analizzare  e riscoprire nella dimensione  spirituale la figura del santo amato in tutto il mondo e venerato con profonda fede in tutta Italia ed Europa. Questo percorso spirituale, semplice e nel pieno rispetto della spiritualità del santo pellegrino, vuole indicare, secondo quelle che sono le disposizioni di Santa Romana Chiesa, quella che è per tutti i battezzati  la via alla santità. Ci spiega Fratel Costantino che è sempre una via umile quella del farsi piccoli, per abbracciare  la volontà di Dio, anche quando passa attraverso la sofferenza. San Rocco ci porta alla mente la “Piccola via” di cui  ci parla Santa Teresa  del Bambin Gesù. Rocco non ebbe altro pensiero che Gesù.  Da pellegrino  Lo incontrò nei  poveri e i malati. La sua fu un’ascesa ininterrotta verso il cielo. San Rocco non ebbe paura del dolore e della morte, soffrì  ma fu sempre  gioioso;  amò tutti, finanche chi gli fece del male. Amò la Chiesa e le fu ubbidiente. In tutta la sua vita di beatitudine autentica, diede testimonianza di Fede autentica nel Signore. Irriso da tutti per aver abbandonato gli abiti di principe per indossare quelli del povero pellegrino quando era giovanissimo, diventò esempio e modello per chiunque lo incontrasse. L’esistenza terrena di questo eroe della carità e della solidarietà diventa un esempio e un modello di vita degno di essere amato, imitato e divulgato. E’ ciò che con grande passione e amore fa questa grande  e lodevole Associazione Europea Amici di San Rocco con il suo Vescovo Mons. Pietro Farina, Mons. Filippo Tucci e con l’abnegazione di Fratel Costantino,  vera anima del sodalizio. La vita ed il cammino degli amici di San Rocco è ben delineata: preghiera, carità operosa, pellegrinaggio, adesione piena ed incondizionata alla Tradizione, di cui il Papa e i Vescovi sono i preziosi depositari, obbedienza al magistero ordinario e straordinario  della Chiesa e vivere una vita veramente cristiana. Quanto detto di un impegno di vita nell’Associazione è ciò che ha testimoniato con la vita San Rocco nel  suo amare Cristo Gesù. L’imitazione di Cristo appare impossibile all’uomo, eppure molti uomini hanno imitato Cristo, fino al monte Calvario. I santi non sono diversi da noi e tutti possiamo diventare santi. Anzi da cristiani, siamo chiamati a farci santi, aggiunge Fratel Costantino. Nel cammino della nostra vita, dovremmo ripetere sempre ciò che diceva San Rocco:  “FA’ DI ME O SIGNORE UNO STRUMENTO DEL TUO AMORE”.

 Amici di San Rocco

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.