Home » Sport

Volley, serie D femminile: Baronissi 10.. e lode!

Inserito da on 3 marzo 2013 – 00:00No Comment

Accesa, coriacea, vincente, convincente. In 80’ di gioco, Baronissi si sbarazza al Palairno di San Nicola La Strada sfoderando una prestazione maiuscola, di grande intensità agonistica. Finisce 3-0 (25-16; 25-17; 25-23) per la Polisportiva Due Principati che riesce anche nella “impresa” di non lasciare set alle avversarie. Non accadeva da un’eternità, da tre mesi: era l’1 dicembre, si giocava ad Ariano. «Era ora – sospira patron Montuori, disteso e soddisfatto al termine della gara – Finalmente ho rivisto le mie atlete. Avanti così». La vittoria delle irnine non è stata mai in discussione, tranne quando De Chiara e compagne hanno deciso (raramente) di disfare la tela che avevano pazientemente tessuto. L’avvio di gara è stato balbettante: 4-0 per le ospiti, complice una percentuale realizzativa non buona. Poi la squadra di casa ha reagito, ha giocato la pallavolo che sa, si è portata in vantaggio (8-7, primo time out imposto) e non ha più mollato il comando del set. Anzi, ha incrementato il divario tenendosi costantemente in vantaggio di 4 lunghezze (12-8; 16-12) fino alla seconda interruzione. Col San Nicola La Strada alle corde, Baronissi non ha commesso l’errore di adagiarsi: stavolta ha picchiato forte, ha aumentato i giri del motore. Cantarella ha allungato le manone; De Chiara s’è esibita in fast; Concilio e Battipaglia hanno trovato i varchi giusti; Rescigno ha limitato l’impeto; Coscia ha fatto buona guardia; Pinto ha smistato il gioco. Lo scarto largo (25-16) è stato la conseguenza dei progressi di tutte, incitate dal resto del gruppo in panchina. Nel secondo parziale, stesso leit-motiv: Baronissi prende il largo (11-2), le ospiti rosicchiano punti piazzando un contro break di 4 punti (11-6) ma la Due Principati esce dall’angolo con un muro preziosissimo di Cantarella. Poi guadagna un costante +7 (16-9; 17-10) con due carezze di De Chiara al pallone. Finale di set 25-17.  Il terzo set è il più delicato e infatti comincia a singhiozzo. Baronissi guadagna un risicato vantaggio (8-6) ma lo dilapida quando si fa agganciare a metà del percorso (13 pari). Coach Kawalec decide di chiamare il suo primo time out ma al ritorno in campo San Nicola La Strada è ancora viva e vegeta, anzi mette la freccia (13-15). Baronissi piazza il controsorpasso (16-15, ace di Concilio) ma sciala di nuovo e subisce il break (17-18). E’ l’ultima fiammata. Punta nell’orgoglio, la Due Principati ritrova combinazioni e ritmo, assesta il colpo del 21-18 con Battipaglia, del 24-20 con Rescigno e del 25-23 con il muro di capitan De Chiara. Per non vanificare gli sforzi, però, adesso occorre continuità. Martedì sera (5 marzo, p.v.) alle ore 21.15, Baronissi – “spiata” ieri in tribuna da alcuni osservatori di squadre avversarie – sarà di scena a Tufino, in casa del Cimitile, per il recupero della tredicesima giornata non disputata per impraticabilità di campo. La vittoria è d’obbligo per tenere saldamente in pugno i playoff.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.