Home » Sport

Salerno: Indomita, serie C Maschile 17^ Giornata

Inserito da on 22 febbraio 2013 – 00:00No Comment

Con il morale alle stelle, l’Indomita Salerno domani pomeriggio, fischio d’inizio alle 18.30, sarà di scena in casa della capolista Folgore Massa. Dopo la splendida vittoria contro il Cicciano, per i ragazzi di coach Corvo si tratta del secondo scontro diretto consecutivo in chiave play off promozione in serie B2. Un match che si annuncia davvero spettacolare. La Folgore arriva a questa sfida con una striscia di ben dieci vittorie consecutive che l’hanno portata in testa alla classifica a quota quarantadue punti. 14 vittorie e solo due sconfitte per il sodalizio biancoverde, fin qui ancora imbattuto tra le mura amiche. Uno dei due ko della capolista in questo torneo è arrivato proprio alla palestra Senatore contro Morriello e compagni. All’andata il match, infatti, finì 3-1 per l’Indomita con un secondo set davvero indimenticabile vinto 29-27 dai ragazzi di Corvo con una clamorosa rimonta tra mille emozioni. Se la Folgore Massa vorrà riscattare la sconfitta dell’andata, l’Indomita, dal canto suo, è pronta a proseguire la propria serie di successi consecutivi, arrivata a quota tre in questo girone di ritorno, per continuare la scalata in classifica. Coach Corvo nel corso degli allenamenti settimanali ha preparato nei minimi dettagli la sfida di domani sera e sicuramente in campo ci sarà una squadra affamata, pronta a lottare su ogni pallone esattamente come nell’ultima partita vinta contro il Cicciano: “Andiamo a giocare questa partita” – ha dichiarato il coach dell’Indomita, Roberto Corvo – “sicuramente con un morale e uno spirito diverso grazie al successo contro il Cicciano. Ce la giocheremo a viso aperto, convinti di poter fare risultato”. Per vincere questi match d’alta classifica ci vuole un’Indomita praticamente perfetta: “Quando affrontiamo le squadre di vertice, logicamente dotate di un buon bagaglio tecnico, per vincere bisogna innanzitutto battere bene, sfruttando loro eventuali debolezze e poi ci vuole soprattutto un’ottima organizzazione muro-difesa”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.