Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: “Live for Africa” nelle scuole

Inserito da on 22 febbraio 2013 – 05:39No Comment

L’Associazione “Live for Africa”, presieduta da Giuseppe Perozziello, premia gli alunni delle scuole elementari e medie, vincitori della I edizione del concorso “Progetto Africa”, presentato il 16 ottobre 2012, in occasione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione. “Progetto Africa” – ha dichiarato Giuseppe Perozziello – presidente del sodalizio Live For Africa – “è un’iniziativa attraverso la quale intendiamo sensibilizzare gli studenti riguardo alle problematiche dei Paesi sub-sahariani”.  L’associazione “Live for Africa” sta portando avanti una serie di progetti in favore dei più bisognosi dell’Africa. Perozziello è tornato diverse volte in Kenya, contribuendo alla realizzazione di diverse strutture scolastiche. Ora, ha avviato una serie di iniziative a Mercato S. Severino, per la raccolta fondi da destinare ai bambini kenyani. “Mradi Wa Africa”, Progetto Africa, il concorso di narrativa e disegno riservato agli alunni, dopo quattro mesi di lavoro, è giunto alle battute finali con la premiazione dei vincitori ai quali andrà in dono un manufatto dell’artigianato africano a testimonianza di un raccordo ideale con i coetanei di quei paesi lontani, bisognosi di un messaggio di speranza. Gli alunni saranno premiati alla presenza della commissione esaminatrice secondo il seguente calendario: gli allievi del II Circolo Didattico, il 22 febbraio alle ore 9,30 presso il plesso scolastico; gli allievi del I Circolo, il 23 febbraio, alle ore 11,00, presso il plesso scolastico; gli allievi della Scuola Media “S. Tommaso”, il 5 marzo, alle ore 16,00 presso la sala consiliare del Comune di Mercato S. Severino.“Un particolare ringraziamento” – ha dichiarato Giuseppe Perozziello – “va alle istituzioni scolastiche nelle persone dei dirigenti del I Circolo, Laura Teodosio, del II Circolo, Teresa Paciello e della Scuola Media “S. Tommaso”, Angelo Gentile, per la disponibilità e la sensibilità dimostrate nel condividere un progetto umanitario, attraverso la sensibilizzazione dei ragazzi e, di conseguenza delle famiglie. L’ attuazione di un raccordo tra le scuole e le realtà che operano sul territorio rappresenta un momento educativo e costruttivo di grande importanza per la società”.

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.