Home » Sport

Carpedil Ipervigile, brutta battuta d’arresto: ancona vince 84-60

Inserito da on 17 febbraio 2013 – 00:00No Comment

Brutta battuta d’arresto per la Carpedil Ipervigile Salerno Basket ’92 che cade al ‘PalaRossini’ di Ancona sotto i colpi di una scatenata Vesta Free Woman. Le ragazze di coach Piccionne s’impongono con un rotondo 84-60 che prende forma già nel primo parziale. Salineri rilancia nel quintetto titolare la rientrante Bona con Buzzanca, D’Alie, Miccio e Gaglio. Partenza choc delle granatine che si lasciano travolgere dalle bocche da fuoco marchigiane che chiudono avanti il primo quarto con un eloquente 30-7. Salerno prova ad entrare in partita con Buzzanca e D’Alie (miglior realizzatrice del match con 18 punti), ma Ancona non molla la presa e tiene a distanza di sicurezza Salerno chiudendo con ben sei atlete (Redolf, Moroni, Sordi, Aragonese, Pieropan, Ndo Ndjock) in doppia cifra. Il finale è pura accademia per le padrone di casa che portano a casa un successo importantissimo in chiave play-off. Non fa drammi, invece, coach Salineri: “Oggi non avevamo il ritmo giusto per affrontare una buonissima squadra come Ancona – ha affermato a caldo nel postpartita – E’ la prevedibile conseguenza di una settimana ricca di difficoltà che oggi abbiamo accusato al di là di ogni più pessimistica aspettativa. Non siamo mai entrati in partita, abbiamo cercato di arginare il gap, gli ultimi quarti sono stati pura accademia. In altre circostanze abbiamo sopperito alle difficoltà con gambe, carattere ed orgoglio. Oggi non eravamo in condizione di far meglio. Nessun dramma né processo – ha concluso – ho cercato immediatamente di risollevare il morale della squadra. Dobbiamo guardare avanti e riacquistare fiducia”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.