Home » Senza categoria

Napoli: Cisl, Santese su problema forestali

Inserito da on 15 febbraio 2013 – 06:24No Comment

Si è svolto ieri 14 febbraio il  previsto incontro sulle problematiche “forestazione” tra le OO.SS. FAI CISL, FLAI CGIL e UILA UIL regionali, con la consigliera delegata all’agricoltura on.le Nugnes e l’UNCEM regionale. A fronte della disastrosa situazione riguardante prioritariamente la condizione di insopportabile sofferenza della stragrande maggioranza dei lavoratori di tutta la Regione, all’esito dell’incontro abbiamo appreso, come è ormai noto, che nelle casse della Regione Campania ci sono circa 20 milioni di euro (18 da FSC 2012 e 1,3 da PSR). Tali risorse potranno essere accreditate, previo riparto, agli Enti Delegati (Comunità Montane e Province) dopo la stipula da parte della Regione Campania, del c.d. Accordo di Programma che dovrà avvenire entro 10 giorni. Nell’incontro, tra le altre questioni approntate, è stato anche convenuto, su proposta della Cons. Nugnes, di calendarizzare incontri settimanali con FAI , FLAI e UILA, che a partire da quello già fissato per venerdì prossimo 22 febbraio, si svolgeranno per seguire costantemente l’evoluzione di tutto quanto riguarda la progressiva “normalizzazione” della condizione dei lavoratori e del settore complessivamente. Dato quanto sopra riportato in estrema sintesi, la FAI CISL Regionale della Campania ritiene che i circa 20 milioni di cui sopra, sono senza dubbio una nota positiva e anche inaspettata che, lungi dal risolvere il problema che resta per intero, consente però di “respirare” ed al Sindacato di concentrarsi attraverso gli incontri di cui sopra, sulle modalità e gli strumenti che devono tendere alla “stabilizzazione” economica e gestionale del settore e dei suoi addetti. Resta inteso, a scanso di probabili, eventuali equivoci e possibili becere sulla sofferenza dei lavoratori, che se entro e non oltre la settimana prossima (18 – 23 febbraio) il richiamato Accordo di Programma non dovesse essere stipulato, per la FAI CISL della Campania, riunirà i propri organi dirigenti per decidere le opportune e inevitabili iniziative. La FAI CISL della Campania non ha scadenze elettorali e tantomeno scioperi generali proclamati, avendo solo l’esigenza e l’obiettivo di rappresentare al meglio i propri associati. Che lo faccia bene o male, sarà il tempo ed i lavoratori a stabilirlo.

 

                                                                                                                         

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.