Home » > IL PUNTO

I Ladri dei Partiti

Inserito da on 8 febbraio 2013 – 00:00No Comment

Giuseppe Lembo

 È così il miracolo italiano si arricchisce anche della crociata cattolici-massoni insieme; a braccetto, quindi, le rappresentanze della speculazione assassina e disumana dell’uomo contro l’uomo e della più ortodossa morale cattolica di una sempre più strana cristianità; tante distanti diversità per calcoli di un opportunismo senza frontiere, sono in cammino, felicemente insieme. Verso dove? È veramente difficile capirlo. È veramente difficile entrare nell’ordine di cose che sono sostanzialmente e profondamente in forte antitesi tra di loro, per cui unite solo da calcoli di opportunità di comodo,  in un percorso che è assolutamente anomalo e contro natura. Dobbiamo assolutamente evitare che gli altri, i tanti altri estranei alle cose italiane, possano ancora una volta, il 24 e 25 di febbraio 2013 espropriare gli italiani nelle loro libere scelte per un voto libero da giochi di potere che porterebbero, come nel passato, tanto male anche al futuro della nostra ormai malconcia democrazia. Dobbiamo assolutamente evitare che altri anche se potenti o meglio dire, soprattutto se potenti, possano compromettere con la loro inopportuna invasione, le libere e democratiche scelte del nostro Paese, il cui futuro è solo italiano e non di altri. Dobbiamo, da protagonisti, metterci di traverso e dire con forza no a chi da più parti cerca di ficcare il naso nelle cose di casa nostra e truccarne così i liberi e democratici risultati. Questo non deve assolutamente accadere; questo non deve succedere. Il futuro dell’Italia è, prima di tutto, un futuro italiano, liberamente costruito ed espresso da quell’insieme italiano, ormai adulto e capace di decisioni sagge e consapevoli nel contesto del Paese e più oltre anche nel libero contesto dell’Europa e più ancora nel contesto del mondo globale, dove per la nostra cultura, i nostri valori, i nostri importanti saperi, abbiamo di diritto, un ruolo di primo piano che niente e nessuno ci potrà mai togliere; niente e nessuno potrà mai  mettere in discussione e/o cercare di cancellare, facendo si male all’Italia ed agli italiani ma non di meno, a se stessi che così facendo non si potrebbero sentire assolutamente liberi protagonisti di un mondo libero, rispettando la libertà di popoli ed uomini, senza pensare da colonizzatori del mondo, di esportare fallendo, in modo eterodiretto, democrazia e sviluppo. Meditate potenti, o presunti tali! Meditate! Meditate gente!

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.