Home » Cronaca

Salvare anni di vista: nuovi colliri per il glaucoma

Inserito da on 26 gennaio 2013 – 00:00Un commento

 Vincenzo Pagliara

Ridurre la pressione intraoculare è la migliore terapia per preservare la funzione visiva nel glaucoma cronico, il più diffuso. Per scegliere il collirio più efficace, si valuta il bilancio tra efficacia e tollerabilità. L’ideale sarebbe un collirio da instillare una volta al giorno e privo di effetti collaterali. Da qualche tempo sono disponibili delle combinazioni fisse; si tratta di un collirio composto da due principi attivi con differenti meccanismi d’azione, per ottenere una maggiore riduzione della pressione intraoculare. E’ noto che l’aumento del numero di farmaci e del numero di somministrazioni giornaliere incrementa l’esposizione ai conservanti, determinando una maggiore incidenza di segni e sintomi oculari (iperemia ed infiammazione congiuntivale, sofferenza della superficie corneale, senso di corpo estraneo, sensazione di secchezza oculare, discomfort oculare). Inoltre terapie con più colliri spesso non vengono effettuate correttamente  (minore aderenza) o vengono sospese (minore persistenza), con il risultato di un maggiore tasso di progressione del danno al nervo ottico.  Quindi è necessario ottenere una maggiore riduzione della pressione intraoculare riducendo la posologia, con meno instillazioni al giorno, e di conseguenza gli effetti collaterali. I colliri a base di combinazioni fisse offrono numerosi vantaggi: riducono maggiormente la pressione intraoculare e sono facili da utilizzare, aumentando l’aderenza e la persistenza al regime terapeutico. In pratica è più semplice curarsi, ottenendo risultati migliori. Ovviamente, la scelta del collirio spetta al medico oculista, preferibilmente esperto in glaucoma (glaucomatologo), che valuterà lo stadio del glaucoma, la tollerabilità e l’efficacia dei vari colliri  disposizione.  In conclusione, i sempre più numerosi pazienti affetti da glaucoma possono sentirsi rassicurati: con la prevenzione, l’informazione e la terapia personalizzata, oggi è davvero possibile salvare anni di vista.

.

.

Un commento »

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.