Home » Curiosando

Salerno: CasaPound alle politiche corre da sola

Inserito da on 15 gennaio 2013 – 00:00Un commento

Francesca Carrano

Tra le liste presentate per la prossima tornata elettorale c’è anche quella di Casapound. Con Luca Lezzi, responsabile regionale della cultura di cpi, facciamo il punto su come, i fascisti del terso millennio, si preparano alle politiche di febbraio. A Lezzi chiediamo: Perchè cpi corre da sola? Si è sempre paventata una vicinanza al pdl, cosa è cambiato? CasaPound Italia si candiderà alle elezioni del 24 e 25 febbraio per il rinnovo della Camera dei Deputati e del Senato della Repubblica perché costretta da una classe politica sempre più lontana dai bisogni della gente. Questo non vuol dire che muteremo la nostra struttura, i partiti sono vecchi e ammuffiti. Nei primi quattro anni e mezzo di vita abbiamo sempre vagliato la possibilità di appoggiare persone meritevoli o che accettassero alcune nostre proposte da inserire nel loro programma indipendentemente dalla compagine politica di cui erano parte. Non è possibile alcun apparentamento perché questi stessi signori che ora fanno finta di litigare son stati tutti complici del governo tecnico impostoci dai vertici internazionali senza la legittimazione del voto. L’apertura di Grillo è un’opportunità per voi o un autogol per lui? Quanto alle dichiarazioni di Beppe Grillo ci rende felici sentire pubblicamente che l’antifascismo è morto ma non c’è altro. Alcuni punti programmatici possono trovare convergenze anche se nel complesso ci sembra una ricetta non ben dettagliata e che non supera la sterile lamentela da bar. Cpi è davvero ciò che serve all’Italia in questo momento? CasaPound Italia crede nella rabbia e nella voglia di cambiare del popolo italiano e per farlo occorre una Rivoluzione. Una rivoluzione di linguaggio, parole d’ordine e modalità di azione. Bisogna ricreare uno Stato sociale forte ed organico e noi siamo l’unica alternativa credibile al centrodestra e al centrosinistra che in Parlamento darebbero vita ad un Monti bis. In Parlamento cpi non potrà non apparentarsi, perchè non farlo ora? Le leggi non si approvano da sole. E’ vero che in Parlamento per approvare le leggi c’è bisogno di una larga convergenza ma saremo disposti al dialogo e al confronto come è nel nostro stile sui singoli casi che dovranno ovviamente avvicinarsi alle nostre idee guida. Perchè cpi e non la destra o fn o altre compagini cosiddette nere? Non guardiamo al panorama della cosiddetta “area” per il semplice motivo di esserci posti al di fuori della stessa quando pubblicammo il nostro manifesto politico dell’Estremo-centro-alto. In ogni caso La Destra di Storace è complice come gli altri partiti (ad esempio nella giunta Polverini in Lazio) e andrà in coalizione con il Pdl solo per garantirsi un ripescaggio che garantisca qualche seggio. CasaPound Italia resta l’unico voto utile.

Un commento »

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.