Home » Senza categoria, • Salerno

Salerno: Camera di Commercio, giornata della trasparenza

Inserito da on 15 gennaio 2013 – 06:13No Comment

Nella sua accezione più ampia, trasparenza vuol dire assicurare la massima circolazione possibile delle informazioni sia all’interno del sistema amministrativo, sia fra questo ultimo ed il mondo esterno. In quest’ottica,la Cameradi Commercio di Salerno si apre al territorio dando una serie di informazioni circa l’attività svolta nel2012, intermini di risultati prodotti rispetto alle risorse impiegate e in riferimento al contesto congiunturale in cui ha operato, per poi soffermarsi sul programma per il 2013. La Cameradi Commercio di Salerno (al 31 dicembre del 2012) ha in pianta organica 86 unità che, rapportate al numero delle imprese presenti in provincia, fa segnare un quoziente pari a 0,86 addetti per ogni 1.000 imprese a fronte della media nazionale del sistema camerale pari a 1,40 addetti per ogni 1.000 imprese: con meno personale l’Ente camerale riesce ad erogare i servizi d’istituto. Le attività del 2012 : Circa il Registro delle imprese, attività amministrativa fondamentale dell’Ente, nel 2012 sono state elaborate oltre 40.000 pratiche tra iscrizioni, modifiche e cancellazioni con un tempo medio di evasione pari a 13,9 giorni (nel 2011 la media era di 28,6 giorni). I protesti gestiti nell’anno sono stati pari a 45.763 mentre le attività di ispezione e vigilanza del mercato si è concretizzata attraverso il controllo di 4.839 erogatori di carburante, 980 ispezioni a bilance e 114 controlli di specifici prodotti. Circa gli strumenti di giustizia alternativa, sono state esperite 205 sedute tra mediazione e conciliazioni tra imprese e consumatori. Sono stati depositati 277 marchi, 16 invenzioni industriali, 29 modelli di utilità e 7 disegni e modelli. L’attività dell’osservatorio economico provinciale ha prodotto 10 rapporti congiunturali e 6 rapporti settoriali. La gestione contabile dell’Ente si è esplicata attraverso l’emissione di 2.742 mandati di pagamento per un importo di oltre 22 milioni di euro, la gestione di 632 reversali d’incasso per circa 19,7 milioni di euro, facendo registrare un tempo medio di pagamento pari a 47,14 giorni. L’attività di promozione economica ha visto impegnato l’Ente sul fronte del sostegno al credito con l’erogazione di 700 mila euro a beneficio di circa 750 imprese. Un altro filone di interventi ha riguardato il sistema di incentivazione dei flussi turistici attraverso l’erogazione di contributi per 280.000 euro che hanno prodotto, in termini di risultato, 6.500 arrivi e 45.000 presenze. Circa la presenza a fiere e mostre l’Ente ha erogato contributi per 480.000 euro che hanno assicurato la partecipazione, in forma individuale, di 107 imprese ad eventi fieristici mentre sono state 117 le imprese della provincia presenti alle 8 manifestazioni fieristiche (tra le quali il Cibus, il Vinitaly,la Bit) per le quali l’Ente camerale ha organizzato la partecipazione in forma collettiva. Il sostegno all’export è stato assicurato grazie ai servizi erogati da Intertrade che, in particolare, ha organizzato 20 tra incontri d’affari, partecipazioni a fiere e missioni imprenditoriali in tutto il mondo (Norda e Sud America, Asia, bacino del Mediterraneo, Medio Oriente, Europa) e a beneficio delle imprese appartenenti ai principali settori economici del nostro territorio. Programma 2013: Le risorse stanziate per gli interventi economici a favore del territorio da attuare nel 2013 sono complessivamente pari a € 8.515.000. Tale importo è ripartito in base alle seguenti linee di intervento: PA verso le imprese: informare, informatizzare  e  semplificare. Risorse previste € 611.000. Tra gli obiettivi troviamo la riduzione dei costi della burocrazia attraverso l’innovazione e lo sviluppo degli sportelli decentrati attivati sul territorio provinciale, il potenziamento dell’informazione statistica ed economica e le azioni a favore della cooperazione e dell’imprenditoria femminile. Trasparenza, tutela del mercato e giustizia alternativa. Risorse previste: € 220.000. Tra gli obiettivi troviamo le azioni a tutela del mercato per favorire la trasparenza nei confronti di imprese e consumatori e quelle rivolte alla nuova cultura delle controversie, anche attraverso l’attività dell’Azienda speciale JurimpreSa. Credito  e  finanza. Risorse previste: € 400.000. Tra principali obiettivi l’accesso al credito per le imprese e l’abbattimento del costo dei finanziamenti bancari alle imprese aderenti ai consorzi garanzia fidi oltre che agevolare l’accesso al Fondo centrale di garanzia sui finanziamenti bancari, garanti da un consorzio fidi, e destinati a finanziare la realizzazione di interventi per l’internazionalizzazione. Internazionalizzazione e Marketing Territoriale. Risorse previste: €  2.310.000. Tra gli obiettivi l’orientamento e l’assistenza alle imprese nei processi di internazionalizzazione, anche attraverso l’attività dell’Azienda speciale Intertrade, il sostegno alla partecipazione a mostre e fiere, in forma individuale e collettiva, sia in Italia e all’estero. Favorire le politiche di attrazione degli investimenti esteri, potenziando il progetto Invest in Salerno e migliorare la comunicazione istituzionale e posizionare il territorio nel circuito del turismo congressuale attraverso “Salerno Incontra”. Capitale umano, cultura e responsabilità sociale d’impresa. Risorse previste: € 829.000. Tra gli obiettivi, favorire il tema della cultura d’impresa e dell’innalzamento del capitale umano, anche attraverso l’attività dell’Azienda speciale Polaris. Favorire l’apprendimento lungo tutto l’arco della vita, anche attraverso l’organizzazione di interventi di aggiornamento professionale. Ridurre le barriere all’ingresso nel sistema economico locale e iniziative di formazione nel settore trasporti; Sviluppo del sistema turistico e del territorio. Risorse previste: €  1.875.000. Tra gli obiettivi la destagionalizzare i flussi turistici incentivando anche i pacchetti che prevedano voli charter nello scalo “Salerno – Costa d’Amalfi” e i flussi di turismo nautico, aumentare l’attrattività turistica del territorio attraverso l’organizzazione di collettive camerali in seno a manifestazioni fieristiche del turismo in Italia e all’estero, diversificare l’offerta turistica salernitana e monitorare l’andamento del settore turismo in provincia e sostenere gli eventi di forte attrattività turistica per il territorio. Sviluppo delle infrastrutture. Risorse previste: €  2.050.000. Tra gli obiettivi, la promozione e il monitoraggio di progetti tesi a rafforzare la dotazione infrastrutturale e logistica del territorio, dando priorità allo sviluppo dello scalo aeroportuale oltre che proseguire le attività volte allo sviluppo dell’economia del mare. Innovazione e competitività. Risorse previste: €  220.000. Tra gli obiettivi, aumentare l’interazione tra il mondo della ricerca e quello della produzione proseguendo nella collaborazione avviata con il sistema universitario oltre che aumentare la capacità di innovazione delle imprese. “La Cameradi Commercio di Salerno – dichiara il Presidente Guido Arzano – con l’appuntamento di oggi lancia un ulteriore segnale di trasparenza e apertura al territorio, portando all’attenzione delle imprese e delle istituzioni le attività che ha svolto nell’anno appena terminato e quelle che andrà a realizzare nel prossimo futuro. Abbiamo fornito una serie di dati e di indicatori che sintetizzano cosa abbiamo realizzato, con quali strumenti e con quante risorse, dando in molti casi prova di capacità ed efficienza, rilevata dalle indagini di customer satisfaction effettuate presso le imprese”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.