Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Battipaglia: stop ai neolaureati il Puc

Inserito da on 15 gennaio 2013 – 03:04No Comment

L’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Salerno, in persona del Presidente Maria Gabriella Alfano e del Consigliere Segretario Carmine Fiorillo, esaminato l’avviso, ha inviato una lettera al sindaco del Comune di Battipaglia, in cui è scritto: “L’avviso è diretto a formare un atipico reclutamento di neolaureati/ neoprofessionisti (l’iscrizione ad un Ordine  professionale appare meramente facoltativa), da coinvolgere gratuitamente, non è meglio precisato come e con quali mansioni, nella “struttura organizzativa” del P.U.C. redigendo. Senonché, il coinvolgimento di tali “volontari” non è annoverabile in alcuna forma di tirocinio/formazione/addestramento legalmente espletabile. Si ricorda che, quanto al tirocinio “facoltativo”, esso è ammesso, ai sensi del D.M. 142/1998, solo per neo – laureati e non anche per professionisti già iscritti all’albo, impone l’adozione di un regolamento per il tutoraggio, l’adozione di un piano formativo per i corsisti ed esclude ogni impegno dei corsisti nell’espletamento delle attività istituzionali (il che giustifica la natura gratuita del rapporto tra Ente e studente, siccome basato su finalità meramente solidaristiche). Sul piano normativo, è altresì da escludere la compatibilità con la nuova disciplina relativa al tirocinio professionale obbligatorio introdotta dal decreto legge 1/2012 convertito in legge 27/2012, che è funzionale al superamento dell’esame di Stato e che, peraltro, non trova ancora attuazione. Di converso, poi, sul versante professionale, l’avviso di reclutamento, pur essendo relativo alla materia dei servizi professionali di cui all’allegato II A al Codice degli Appalti, ne disattende totalmente le regole, in quanto: elimina in radice i corrispettivi, pur al cospetto di prestazioni – quali quelle di componente una struttura di Piano – di rango professionale/lucrativo e non dilettantistico; introduce forme di limitazione degli interessati su base territoriale (residenti nel Comune di Battipaglia) radicalmente vietate; annovera promiscuamente tra i partecipanti sia liberi professionisti che laureati, laddove, delle due l’una: – o la selezione è per professionisti, ed allora andranno applicate rigorosamente le previsioni di legge che ne individuano forme, termini, requisiti e modalità; – o la selezione è per laureati, ed allora, essendosi al di fuori del campo degli appalti pubblici, non può essere prevista né la contestuale partecipazione dei professionisti né il coinvolgimento di tali soggetti nella “struttura organizzativa” del P.U.C., che sottende l’introduzione di forme striscianti di manodopera a costo zero. Ciò premesso, alla luce dei rilievi formulati, si invita e diffida il Sindaco del Comune di Battipaglia a ritirare l’avviso in oggetto ed a riproporlo, emendato dai rilievi sopra riscontrati”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.