Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Serre: Claudia Koll è ritornata per inaugurazione campetto ICATT di Eboli

Inserito da on 13 gennaio 2013 – 03:35No Comment

Si è svolta ieri presso l’Icatt di Eboli l’ inaugurazione di un campetto di calcio. Madrina dell’evento l’ex attrice Claudia Koll che dopo la benedizione di don Angelo Fiasco parroco della chiesa di san Martino a Serre, ha dato un simbolico calcio di inizio al pallone. Molti sono stati gli ospiti che hanno preso parte all’iniziativa. All’evento erano presenti il sindaco di Serre Franco Mennella, il vicesindaco Antonio Opromolla, il Sostituto procuratore di Salerno dott. Carmine Olivieri, il fratello del sindaco pescatore, Angelo Vassallo,  ucciso in un agguato, Dario, il dott. Marco Botta e il prof. Vincenzo Mallamaci.  Dopo i ringraziamenti della Direttrice dell’ Icatt, Rita Romano, i ragazzi  sono entrati in scena  con uno spettacolo teatrale di tutto rispetto dal titolo “Un angelo venuto dal mare” opera fortemente voluta proprio dalla direzione del carcere, per ringraziare Claudia e la Comunità di Serre. Il lavoro teatrale è stato tratto   dal  testo di scritto da Dario Vassallo, arricchendolo poi con delle parti tratte dal lavoro di Ernest Hemingway  “Il Vecchio e il mare”.  Gli interpreti,  appunto i ragazzi dell’Icatt con la loro compagnia teatrale “Canne Pensanti”  hanno lasciato di stucco i partecipanti quando, nel preciso istante in cui si sono cimentati  nei rispettivi  ruoli, compreso quello del Sindaco pescatore, soggetto principale.  Commoventi e penetranti le parole di Claudia Koll che ha dato non solo un simbolico calcio ad un pallone, con la sua tempra ha portato un messaggio di speranza e di conversione: “I giovani devono leggere la parola di Dio e imparare a saper discernere. Il messaggio evangelico ci aiuta e ci predispone ad un incontro con Gesù Cristo che ha dato la vita per noi ed è amore. Noi dobbiamo amare, perché solo in questo modo riusciremo a donarci senza remore, e negli occhi del sofferente, solo allora, che incontriamo Dio”.  Il sindaco Franco Mennella  “è stato un momento dalla forte valenza simbolica, questi ragazzi hanno fatto emergere il loro lato migliore all’interno della loro performance teatrale. Lo sport è importante perché oltre al benessere psicofisico insegna quelle che sono le regole della civile convivenza”. La giornata come da programma è terminata a Serre con il momento di spiritualità, dove Claudia Koll oltre a dare la sua testimonianza, ha anche parlato delle “Opere del Padre” che la sua associazione sta realizzando in Africa.  Serata intensa di preghiera commovente e bellissima, Don Angelo Fiasco ancora una volta con la gioia nel cuore che trapelava dai suoi occhi ha ringraziato tutti ma proprio tutti, il Consiglio Pastorale Parrocchiale, l’Azione Cattolica di Serre e l’Amministrazione comunale di Serre.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.