Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Cava de’ Tirreni: Joe Barbieri Feat Fabrizio Bosso in “Small Talks in Quartet”

Inserito da on 10 gennaio 2013 – 04:30No Comment

E’ di scena il chitarrista Joe Barbieri, uno degli autori più sensibili del panorama italiano, venerdì 11 gennaio nelle sale del Risto Pub Il Moro di Cava de’ Tirreni (Sa) per presentare dal vivo in un concerto speciale “Small Talks in Quartet” – canzoni private per anima e tre strumenti”. Ma questa volta con lui ci saranno non solo Giacomo Pedicini al contrabbasso ed Antonio Fresa al pianoforte, per rileggere le sue canzoni nella forma più intima e spoglia, a lui specialmente congeniale e cara, ma come ospite d’onore anche il trombettista torinese Fabrizio Bosso. Un’opportunità quella offerta dalla rassegna organizzata dal Moro del Borgo Scacciaventi, con la direzione artistica di Gaetano Lambiase, per assistere ad un “dialogo minimo”, quasi segreto, fatto di preziosi dettagli e spazi da riempire, con il virtuosismo di musicisti alati e con tutte quelle piccole gemme che sono le grandi canzoni di questo straordinario cantautore. Il cantautore napoletano, definito anche come il cantautore d’esportazione per la sua capacità di mischiare generi musicali anche molto lontani e diversi tra loro,  inizia la propria carriera nel mondo delle note partendo dall’area dei cantautori, ma ben presto il suo percorso di artista curioso e attento si incrocia con stili e personaggi diversi. Fra questi, fondamentale l’incontro con il suo primo produttore, Pino Daniele – che lo definisce “suo erede naturale” – con il quale comincia un proficuo sodalizio di ben sei anni e due album: “Gli amori della mia vita” (1993) e “Virus” (1998). Dopo aver scritto la hit “In vacanza con me “ per Giorgia e dopo aver fondato, nel 2003, la Microcosmo Dischi, sua casa discografica, Joe Barbieri collabora ancora con artisti d’eccezione quali Mario Venuti e Patrizia Laquidara. Il chitarrista-cantante porterà sul palco del Moro i suoi testi intensi, le sue musiche in bilico fra il sole latinoamericano, il brasile di Gilberto Gil, Caetano Veloso su tutti, gli chansonnier francesi e la tradizione italiana. Canzoni, cinte di poesia rielette con tre straordinari musicisti , con il contrappunto sottile di una voce mai così affascinante e in forma. Un concerto, quello di venerdì 11 gennaio alle ore 22.30, in programma nelle sale del locale del Borgo Scacciaventi, che diventerà per il pubblico l’occasione per assistere ad un’esibizione quasi segreta; fatto di preziosi dettagli e spazi da riempire, con tutte quelle piccole gemme che sono le grandi canzoni di questo straordinario cantautore, che l’anno scorso ha pubblicato il suo ultimo album di inediti dal titolo “Respiro”, che include tra gli altri la partecipazione di Stefano Bollani, Gianmaria Testa, Fabrizio Bosso e Jorge Drexler, ricevendo una ottima accoglienza da critica e pubblico. Il disco è stato distribuito in tutto il mondo, accompagnato da show in teatri e jazz club di Parigi, Madrid. A dicembre la Yamaha ha pubblicato per il mercato giapponese il suo primo “Best Of” dal titolo “Microcosmo”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.