Home » >> Sanità

Eboli: Ospedale, affidati lavori completamento Nefrologia da ultimare entro 50 giorni

Inserito da on 4 gennaio 2013 – 03:08No Comment

Il Direttore Generale dell’Asl Salerno, Antonio Squillante, comunica che nella giornata di ieri è stata aggiudicata, da parte della relativa commissione, la gara con la quale vengono affidati i lavori di completamento del reparto di Nefrologia e Dialisi dell’Ospedale di Eboli per un importo complessivo di euro 112.358,92. La procedura, si completerà con l’adozione da parte della Direzione strategica della relativa delibera che sarà assunta la prossima settimana. La ditta aggiudicataria dei lavori la ImpiantEdil srl di Salerno, decorsi i venti giorni previsti dalla legge, prenderà possesso del cantiere ed avvierà subito i lavori che, essendo già completata la parte edilizia, interesseranno la parte impiantistica (impianto idroelettrico, cablaggio per apparecchiature, condizionamento climatico, posa in opera apparecchiature) della struttura. L’ultimazione e la consegna dei lavori, come specifica il capitolato di gara, avverranno nel termine di 50 giorni. Stiamo rispettando tutti gli obiettivi che ci eravamo prefissati a dimostrazione dell’impegno che questa Direzione strategica si è imposto fin dal suo insediamento – ha dichiarato il Direttore Generale Antonio Squillante – mi sono adoperato da subito perché potessero essere ultimati i lavori di questa struttura, che ritengo di  fondamentale importanza per il territorio e per i pazienti, e che per questo meritava grande attenzione. Si tratta di lavori necessari che riguardano gli impianti elettrici e tecnologici e che permetteranno l’apertura del reparto ridando finalmente la giusta dignità agli operatori ma soprattutto agli ammalati. Il provvedimento adottato ieri dà un definitivo impulso ad un complesso iter che si trascinava da mesi e sul quale purtroppo vi sono state tante speculazioni di tipo politico e sindacale. Con esso abbiamo inteso fornire una risposta tangibile alle necessità manifestate dai cittadini, nel rispetto dei pazienti nefropatici di quel comprensorio, che hanno diritto a poter usufruire delle prestazioni qualificate che tale reparto potrà offrire. Anche se ci siamo dovuti muovere fra tante difficoltà e nel rispetto dei vincoli imposti dal Piano di rientro, abbiamo lavorato con impegno e dedizione a questo progetto che oggi compie un deciso balzo in avanti nel percorso verso la sua completa realizzazione. Colgo l’occasione per ringraziare i risposabili dell’Ufficio tecnico per il grande impegno profuso fino ad oggi”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.