Home » • Cilento e Vallo di Diano

Vallo di Diano: Codacons, trasporti pubblici, dal 1 gennaio, normalità

Inserito da on 30 novembre 2012 – 02:35No Comment

Finalmente il prossimo 1 Gennaio terminerà, in tutta Regione Campania, la situazione di Illegalita’, iniziata il 13 Dicembre 2009, che riguarda il trasporto ferroviario regionale di Trenitalia. I cittadini campani non saranno più costretti ad acquistare soltanto i biglietti del Consorzio Unicocampania ma potranno acquistare i biglietti e gli abbonamenti ferroviari regionali Trenitalia, con un risparmio tariffario di circa il 10%. Si potrà chiedere l’indennità da ritardo, mentre i ragazzi da 4 a 12 anni, i disabili (non vedenti, sordomuti, titolari di indennità di accompagnamento) godranno, finalmente, delle agevolazioni tariffarie come tutti i cittadini delle altre Regioni d’Italia. Inoltre si potranno acquistare i biglietti ferroviari on-line, Trenitalia installerà biglietterie automatiche nelle stazioni, fermo restando il diritto dei viaggiatori all’acquisto, senza sovrapprezzo, del biglietto a bordo treno o autobus sostitutivo, quando non ci sono biglietterie funzionanti o punti vendita aperti. Ancora una volta è stato l’On. Gianni Mancuso, di Novara, a chiedere conto al Ministro dei Trasporti e delle Infrastrutture del funzionamento del sistema di trasporto ferroviario regionale gestito da Trenitalia nel Vallo di Diano ed in tutta la Regione Campania, con un’interrogazione parlamentare, a risposta scritta, che alleghiamo. Vogliamo sottolineare il fatto che NESSUN Parlamentare o Consigliere Regionale campano, né tantomeno salernitano, si è mai preoccupato  della discriminazione subita dai cittadini della Campania ed ancora di più quelli che vivono nel Vallo di Diano. Per questi ultimi, a differenza dei Lucani, vale ancora il detto :”Cristo si è fermato ad Eboli”. Infatti, non si riesce nemmeno ad ottenere una corsa di autobus del Servizio Sostitutivo di Trenitalia da Eboli a Montesano S/M, in coincidenza con un Treno Regionale, pagato dalla Regione Basilicata, da Salerno a Potenza, per consentire ai  cittadini lucani di prendere il Treno ad Alta Velocità ”Frecciarossa” Milano-Salerno in arrivo alle 19,59. Alcune fermate degli autobus del Servizio Sostitutivo di Trenitalia (Sicignano, Atena Lucana, Padula, Casalbuono) sono effettuate addirittura lontano dalle stazioni ferroviarie e quelle esistenti sono murate, senza sale d’aspetto, biglietterie self-service,  obliteratrici dei biglietti. Solo a Polla la stazione, data in comodato d’uso dal Comune alla ProLoco, avrà  la sala d’aspetto aperta per i viaggiatori del Servizio Sostitutivo. Questo è il biglietto da visita per i turisti che vogliono visitare la Certosa di Padula, le Grotte di Pertosa, Teggiano, e altri siti di interesse culturale della nostra vallata. Ci auguriamo che, dal prossimo anno, nel Vallo di Diano possano arrivare turisti che non credano di essere giunti nel Terzo Mondo.

Il Responsabile Settore Trasporti

Dott.Rocco Panetta

Lascia un commento!

Aggiungi il tuo commento qui sotto, o trackback dal tuo sito. È anche possibile Comments Feed via RSS.

Sii gentile. Keep it clean. Rimani in argomento. No spam.

È possibile utilizzare questi tag:
<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Questo è un Gravatar-enabled weblog. Per ottenere il tuo globalmente riconosciute-avatar, registri prego a Gravatar.


sei × 9 =