Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: meno rifiuti e maggiore benessere

Inserito da on 17 novembre 2012 – 05:12No Comment

Mercato S. Severino, già componente dell’Associazione Comuni Virtuosi, si unisce ad oltre cento pubbliche amministrazioni, per difendere l’ambiente e migliorare la consapevolezza sulla gestione dei rifiuti. L’Amministrazione Romano chiarisce il proprio impegno verso un percorso condiviso per la tutela della salute dei cittadini. L’Assessore alla Gestione del Patrimonio e Riqualificazione dei Centri abitati e del Territorio, ingegnere Eduardo Caliano, comunica l’adesione del Comune all’iniziativa “Meno Rifiuti – Più Benessere in 10 mosse” promossa dall’Associazione Comuni Virtuosi, Italia Nostra e Adiconsum. “Si tratta” – dice Caliano  -“di dieci azioni contenute in un documento, pubblicato sul sito www.comunivirtuosi.org, che porta alla ribalta la necessità di intervenire a monte per rompere il legame tra crescita economica e impatto sull’ambiente, in termini di consumi e quantità di rifiuti prodotti. Sempre nel rispetto e tutela dell’ ambiente ci si pone come obiettivo la necessità di fare arrivare direttamente alle aziende un appello affinché affrontino, con sempre più responsabilità, il problema della mancata riduzione dei rifiuti lungo tutto il ciclo di vita dei prodotti immessi in commercio. Questo appello lanciato dalle associazioni promotrici verrà illustrato in occasione della Settimana Europea per la riduzione dei Rifiuti programmata dal 17 al 25 novembre 2012”. Lo stesso Assessore ha inteso evidenziare l’opportunità di intervenire tempestivamente a questa iniziativa, “Per la quale”, aggiunge, “non solo condividiamo lo spirito, ma ne auspichiamo la riuscita degli intenti”. Si invitano pertanto tutti i cittadini a sottoscrivere la petizione sul sito internet www.comunivirtuosi.org , “ è facilissimo, aggiunge Caliano, ed in pochi secondi si partecipa attivamente alla tutela dell’ambiente. Entrando nel merito delle richieste si tratta di una serie di azioni possibili di prevenzione e riduzione degli imballaggi e articoli usa e getta supportate da alcuni esempi concreti ispirati a casi di successo già in vigore in altri paesi ed in coerenza con la direttiva europea ed il decreto legislativo 205/2010. Tale direttiva ha introdotto significative novità volte a rafforzare i principi della precauzione e prevenzione nella gestione dei rifiuti, già regolamentati dal Decreto Legislativo n.152 del 2006. “L’adesione e partecipazione attiva all’Associazione Comuni Virtuosi”, chiude Caliano, “ testimonia il nostro alto livello di conoscenza e consapevolezza sul tema della gestione dei rifiuti di cui le aziende dovrebbero tenere conto per impostare insieme un dialogo costruttivo e un percorso condiviso.  La nostra Città già possiede un bagaglio di competenze tecniche, proposte che sono scaturite da best practices già in atto sul tema rifiuti sicuramente in grado di anticipare parte dei contenuti che saranno oggetto del piano di prevenzione nazionale dei rifiuti che è stato annunciato dal Ministero per l’Ambiente entro fine anno.”

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.