Home » Sport

Cresce la famiglia dell’Asd Picciola 1970 – nuovi progetti e prossimi obiettivi società picentina

Inserito da on 17 novembre 2012 – 00:00No Comment

In un noto locale della costa picentina, l’intera dirigenza capeggiata dal duo Filippo Troisi e Luciano Toriello, rispettivamente presidente e vice-presidente dell’ Asd Picciola 1970 si è incontrata per discutere e confrontarsi sul futuro societario. All’ ordine del giorno diversi progetti in cantiere ma soprattutto la voglia di allargare concretamente la famiglia del calcio a Picciola con l’ingresso di nuovi imprenditori per ambire al vero salto di qualità. Attualmente il Picciola è la seconda forza del campionato di promozione gruppo D e ambisce seriamente ai playoff. Come dicevamo, tanti sono stati gli argomenti trattati, dal settore giovanile, vero e proprio punto fermo della società di patron Filippo Troisi, al nuovo impianto sportivo in cantiere, dall’ingresso di nuovi imprenditori, a probabili nuovi acquisti di calciatori di spessore. Durante la serata, diversi sono stati i dirigenti che hanno voluto esprimere una loro opinione e stilare un primo bilancio di questo scorcio di stagione agonistica con un occhio rivolto al futuro, tra questi Nicola Iannone (Responsabile del settore giovanile) che si è espresso sul settore giovanile. “La prima squadra va sostenuta con il settore giovanile che, deve essere un vero serbatoio da cui attingere nuovi calciatori. Un bambino dunque va coltivato come atleta e uomo, c’è quindi bisogno di investire e potenziare qualcosa di veramente importante in un progetto davvero ambizioso – chiosa Iannone”. Toriello jr, al secolo Gerardo Toriello figlio del vice – presidente e dirigente del Picciola, parla della grande aggregazione che c’è intorno al progetto Picciola. “Il coinvolgimento e lo spirito di aggregazione che ne scaturiscono dal progetto Picciola, pongono le basi per creare dei veri e propri spazi ricreativi per l’intera collettività e tutto ciò si ripercuote in maniera positiva su un’area periferica svantaggiata da un certo punto di vista ma nello stesso tempo, motore economico della nostra comunità – ribadisce Toriello”. A prendere la parola poi, è la volta del tesoriere della società, il dottor Carmine De Maio. “Sono una persona di poche parole, ma ribadisco come oggi sia davvero difficile trovare persone in grado di mettersi in gioco ed investire, per fortuna a Picciola questo sta avvenendo. C’è sicuramente un progetto ambizioso che parte proprio da un punto fondamentale, che è lo sviluppo e la crescita del settore giovanile – sottolinea De Maio ”. Il dirigente Marco Villecco pone l’attenzione sull’entusiasmo di Luciano Toriello: “La spinta e la motivazione di Luciano, sono per noi giovani imprenditori della zona delle vere e proprie iniezioni di fiducia che, ci esortano a credere in un domani fruttuoso e a non arrenderci. Da sempre ho creduto nel progetto Picciola che considero fiore all’occhiello dell’intera città di Pontecagnano Faiano e sono convinto che con questi sani principi che muovono la società possiamo concretamente raggiungere ottimi obiettivi”. Il vice – presidente Luciano Toriello invece esordisce parlando di una speranza: “Spero che il mio sogno diventi realtà. Possiamo solo migliorare dal punto di vista dell’operato all’interno della società, il rispetto delle regole e il fair play sono capisaldi inossidabili del nostro credo calcistico e di vita. Io non parlo di società sportiva ma di grande famiglia perché personalmente, ho la fortuna e sono legatissimo a numerosi giovani imprenditori della zona  che seguono con entusiasmo e con estrema professionalità questo progetto, ripeto possiamo solo crescere e migliorare.” Infine è la volta del presidente Filippo Troisi che sta seguendo dalla panchina, le ultime brillanti prestazioni della squadra. “Credo che stasera siano state gettate le basi per un allargamento societario, la nostra ripeto, è una famiglia aperta che sarà in grado di portare avanti progetti importanti: in primis quello di potenziare il settore giovanile, poi la costruzione di un nuovo campo sportivo e il raggiungimento di categorie superiori. La sensazione è quella giusta perché credo che stiamo viaggiando seguendo i passaggi giusti e ottimizzando i tempi inoltre ci tengo a ribadire con forza che tutti gli amici all’interno dell’asset societario hanno un ruolo e una importanza oltreché prioritaria anche paritaria, tutti in sintesi sono indispensabili per questo grande progetto. Sulla squadra non ho nulla da dire, sono ottimi ragazzi e in questo momento ci stanno danno grandi soddisfazioni, non dimentichiamoci del settore giovanile che ritengo essere il vero futuro della nostra squadra”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.