Home » • Salerno

Salerno: ventennale Valitutti le premio speciale per Moretti

Inserito da on 25 maggio 2012 – 06:04No Comment

Lunedì 28 maggio, a partire dalle ore 9.30, nel salone di rappresentanza della Provincia di Salerno, si svolgerà la premiazione della speciale Sezione Giovani del Premio Internazionale di Saggistica Salvatore Valitutti. Quest’anno, per celebrare il ventennale della morte di Salvatore Valitutti (1992-2012), il Premio assume una particolare solennità ed assegnerà numerosi riconoscimenti agli alunni ed alle scuole che si sono distinti nella ricerca e nella stesura di testi di approfondimento. La Provincia di Salerno anche quest’anno intende dare particolare rilievo alla Sezione “Scuola-Giovani” e in occasione del ventennale ha istituito un ulteriore Premio del valore di mille euro. Le opere singole o collettive, presentate dalle Scuole Superiori della provincia di Salerno, hanno affrontato tematiche di carattere storico-filosofico, sociale ed economico, rapportate alla realtà del nostro territorio. Sono 87 gli istituti superiori di Salerno che sono stati contattati, 29 le scuole che hanno partecipato, oltre 70 gli elaborati pervenuti e circa 300 gli studenti coinvolti nei lavori singoli e di gruppo. La Commissione, oltre a conferire menzioni speciali ed attestati di partecipazione, segnalerà alcuni lavori, a ciascuno dei quali sarà assegnato un premio in danaro. Nella mattinata delle premiazioni, interverranno, tra altri: il presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli; l’on Mario Pepe e il direttore del Centro Studi Valitutti, Renato Cangiano. L’incontro vedrà la partecipazione di numerosi istituti superiori. La giuria del Premio è composta da Ambrogio Ietto, presidente e da Francesco Amerigo Battagliese e Renato Cangiano. Alla Manifestazione interverrà anche: Sua Eccellenza Reverendissima Mons. Luigi Moretti, Arcivescovo Metropolita di Salerno-Campagna-Acerno, al quale sarà consegnato il Premio Speciale 2012 “Per la sua attenzione alla crescita sociale, religiosa e civile dei giovani”. Salvatore Valitutti: la storia e la memoria- A Salvatore Valitutti, a Salerno è stata intitolata una piazza sul Trincerone ferroviario ed una sala multimediale presso il Conservatorio Statale di Musica “Martucci”; in provincia portano il suo nome l’Istituto tecnico di Roccadaspide, ed una strada a Contursi Terme. Anche il Comune di Roma gli ha dedicato una strada. Nel 2007, in occasione del centenario della nascita di Valitutti, il Centro studi salernitano presieduto da Renato Cangiano, ha promosso un incontro nella Capitale, svoltosi nella sala biblioteca del Senato della Repubblica, alla presenza, tra gli altri di: Giulio Andreotti, Oscar Luigi Scalfaro, Emilio Colombo, Antonio Martino, Gaetano Quagliariello, Antonio Patuelli, Valerio Zanone. La biografia di Salvatore Valitutti è un lungo alternarsi di incarichi importanti rivestiti in ambito istituzionale, culturale e pedagogico: fu tra i discepoli prediletti di Giovanni Gentile e amico di Benedetto Croce,  docente di Dottrina dello Stato presso l’Università di Roma, rettore dell’Università italiana per stranieri di Perugia, deputato, senatore, vice-presidente dell’Opera nazionale “M.Montessori”, consigliere di stato,  ministro della Pubblica Istruzione nel primo governo Cossiga e presidente della Società Dante Alighieri. Interventi musicali a cura di Federica Severini, violinista e Manuel Petti, fisarmonicista.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.