Home » • Valle dell'Irno

Pellezzano: “Settimana della Musica”

Inserito da on 14 maggio 2012 – 05:36No Comment

E’ il festival dei gruppi musicali scolastici salernitani. Si svolgerà tra Pellezzano e Salerno, da oggi 14 maggio a giovedì 17 maggio. Per la serata inaugurale l’Amministrazione comunale di Pellezzano ha messo a disposizione il Teatro Auditorium di via Fravita. Le successive tre serate si svolgeranno presso il Liceo Alfano I di Salerno. L’organizzazione è stata curata dall’Istituto Comprensivo Genovese di Pellezzano e dal Liceo Musicale Alfano I di Salerno con la direzione artistica del professore Alfredo Capozzi e il patrocinio del Comune di Pellezzano. Si comincia questa sera,  ore 18, come anticipato nella struttura del Teatro nuovo di Capezzano, con l’esibizione di: Liceo Musicale Alfano I di Salerno, Liceo Musicale Galizia di Nocera, Conservatorio di Musica G. Martucci di Salerno, Orchestra A. Genovese dell’Istituto Comprensivo di Pellezzano. Martedì 15 maggio, dalle ore 15.00, saliranno sul palco allestito presso il Liceo Alfano I di Salerno: Scuola Media Palatucci di Quiadrivio di Campagna, Ensemble della Scuola Media Monterisi di Salerno, Liceo Musicale di Potenza, Liceo Musicale Guacci di Benevento, Liceo Musicale Alfano I di Salerno. Mercoledì 16 maggio alle ore 15.00 si esibiranno: Scuola Media Fratelli Linguitti di Giffoni Valle Piana, Scuola Media Giovanni XXIII di Salerno, Liceo Musicale Nifo di Caserta, Liceo Musicale Margherita di Savoia di Napoli, Liceo Musicale Alfano I di Salerno. Giovedì 17 maggio, in occasione della serata conclusiva, alle ore 18.00, si esibiranno: 7° Circolo Didattico Calcedonia di Salerno, Liceo Musicale Alfano I di Salerno, Liceo Musicale Stigliani di Matera, Conservatorio di Musica Martucci di Salerno.“Quella dei gruppi musicali scolastici è una realtà straordinaria e, ritengo, a torto sottovalutata – dichiara il primo cittadino di Pellezzano Carmine Citro – In diverse occasioni ho avuto modo di ascoltare i giovani musicisti della Scuola Media di Pellezzano e ne sono rimasto affascinato per la bravura e la sensibilità che hanno saputo esprimere. Volentieri, dunque, abbiamo offerto un nostro contributo alla manifestazione, con l’obiettivo ambizioso che possa diventare un evento annuale”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.