Home » Curiosando

Contorno occhi e viso: lifting non chirurgico con le radiofrequenze

Inserito da on 14 maggio 2012 – 00:00No Comment

dott.Vincenzo Pagliara

Oggi sempre più spesso sta aumentando la richiesta per trattamenti antiaging, soprattutto intorno agli occhi, nella zona del viso e del collo. Con le radiofrequenze è possibile ottenere un ringiovanimento cutaneo in tali zone. Si tratta di un trattamento nuovo, ma già ampiamente collaudato ed assolutamente innocuo, che consente  di ottenere un risultato estetico molto gradevole e duraturo senza ricorrere al bisturi. Con le radiofrequenze, una tecnica non invasiva,  non c’è ablazione della pelle come per altre metodiche antiaging o somministrazione di farmaci e di sostanze chimiche. Comparati ai “filler” ed alla tossina botulinica, sempre con lo stesso scopo di ridurre le rughe perioculari e del viso,  le radiofrequenze sembrano essere preferibili per il loro  ampio utilizzo nella fascia di età tra i 30 ed i 65 anni, nonchè  per l’ottima tollerabilità ed i risultati privi di rischi e di effetti collaterali. Consentono di ottenere un lifting non chirurgico con un azione di rimodellamento del collagene, agendo in profondità  sulla pelle, appianando le rughe e determinando maggiore tonicità e luminosità al viso. Gli effetti benefici durano circa un anno, ma è possibile mantenerli per molto più a lungo con delle semplici sedute di richiamo, sia per le donne che per gli uomini. Con la nuova tecnologia a radiofrequenza si ha un’importante innovazione, in quanto si ottiene un lifting non chirurgico trattando la lassità dei tessuti con un’azione di rimodellamento del collagene. In pratica, grazie alla proprietà delle onde elettromagnetiche che producono calore attraversando la nostra pelle, si stimola  l’attività dei fibroblasti presenti nel nostro organismo a produrre il collagene, che è la sostanza che con il passare dell’età viene prodotta in minor misura, ed è responsabile della formazione delle rughe, della perdita di tono della pelle e dell’invecchiamento cutaneo. Pertanto il trattamento con radiofrequenza è un’ottima procedura non chirurgica, in quanto agisce sulle fibre del collagene determinandone una contrattura immediata a livello del derma profondo, fino alla fascia muscolare, con l’effetto di un piacevole rassodamento ed una maggiore tonicità della pelle della zona perioculare, del viso e del collo, appianando pliche e rughe. Le piccole rughe vengono eliminate, mentre le pieghe e le rughe profonde si attenuano notevolmente; la pelle appare più compatta e consistente, eliminando tutti gli in estetismi cutanei legati al rilassamento cutaneo. E’ indicata nei casi di lassità cutanea in quanto la riduce, determinando un effetto di stiramento simile ad un lifting, in un’età compresa tra i 30 ed i 65 anni. In particolare è indicata per trattare i seguenti difetti: Rughe del viso, zampe di gallina, guance rilassate, collo rugoso, pelle flaccida, contorni del viso poco definiti, pieghe nasolabiali evidenti, collo rilassato (collo di tacchino), ptosi cutanea. La radiofrequenza non presenta alcun tipo di controindicazione, se non per le donne in gravidanza e per i portatori di pacemaker. E’ priva di effetti collaterali e non è dolorosa. L’unica sensazione che si avverte è un calore non fastidioso localizzato alla zona di trattamento ed un rossore della cute più o meno lieve, che scompare dopo qualche ora. Immediatamente dopo il trattamento si possono riprendere tutte le normali attività senza nessun tipo di problema; negli Stati Uniti viene definita “lunch therapy”, ovvero trattamento della pausa pranzo. A differenza di altre terapie, la radiofrequenza può essere praticata in ogni stagione dell’anno, in quanto è possibile esporsi alla luce solare senza problemi. Il fatto stesso che poco tempo fa è stata data notizia al Tg di apparecchi contraffatti made in Cina la dice lunga sugli sviluppi  che sta avendo anche  da noi. Ovviamente bisogna sempre rivolgersi a medici esperti nel settore, in quanto apparecchi non a norma nelle mani di personale non qualificato possono essere molto pericolosi. La durata di una singola seduta non supera complessivamente i 20-30 minuti. L’intero trattamento, a seconda dei casi, richiede un ciclo di 7-10 sedute, compresa qualche seduta di mantenimento da effettuarsi a distanza, in base all’orientamento stabilito dall’operatore. Questo trattamento rientra nei processi di rigenerazione naturale del nostro organismo, in quanto l’aumentata produzione di collagene si verifica grazie solo ed esclusivamente ad una risposta del nostro organismo. A differenza di altre tecniche, non vengono somministrate sostanze estranee di natura chimica, farmaci, ecc. Può funzionare insieme ad altri trattamenti, poiché la somministrazione di sostanze idratanti e di creme  antiaging  aumenta di efficacia se contemporaneamente viene praticata la radiofrequenza. I primi risultati sono visibili già dopo il primo trattamento, in quanto la pelle appare più turgida e tonica;  dopo 4-5 sedute  sono ancora più  evidenti, mentre il miglior risultato si apprezza intorno ai 5-6 mesi, in quanto coincide con il momento di massima produzione del collagene. Essendo una risposta naturale del nostro organismo, necessita nel tempo che si effettui a fine ciclo qualche seduta di richiamo. Per effettuare il trattamento,  è sufficiente che il paziente arrivi in ambulatorio  struccato  e, prima del trattamento, si liberi di oggetti metallici quali orecchini, collane, bracciali, anelli, ecc. Il medico effettuerà la giusta valutazione delle aspettative del paziente, un’accurata analisi della zona perioculare e della pelle e, come ogni trattamento medico chirurgico, è necessario un consenso informato specifico. Trattandosi di un trattamento medico non aggressivo, i risultati ottenuti sono simili ad un lifting chirurgico tradizionale, ma non sovrapponibili. Sulla zona da trattare viene applicato un gel che ha la funzione di far scivolare meglio il manipolo dello strumento, di raffreddare la cute e di trasmettere in maniera ottimale l’onda elettromagnetica. Alla fine del trattamento si utilizzano creme idratanti o prodotti similari. I risultati sono positivi nell’80% dei casi, mentre in un 20% dei casi i miglioramenti possono essere meno evidenti; in tutti i casi è totalmente innocuo, cioè privo di effetti collaterali. E’ interessante notare che la parte dei soggetti che non manifesta un miglioramento evidente, lo ottiene in realtà nella qualità della pelle o nella riduzione della lassità cutanea, con aumentata luminosità accompagnata a maggiore turgore e compattezza. In conclusione, oggi con le radiofrequenze è possibile ottenere un ringiovanimento cutaneo della zona perioculare, del viso e del collo. Nella mia esperienza di circa tre anni, dopo i primi trattamenti effettuati , dapprima su parenti ed amici, poi su mogli di medici e su colleghe, quindi sui diversi pazienti, posso affermare che le radiofrequenze costituiscono un’ottima metodica per il ringiovanimento perioculare, del viso e del collo assolutamente priva di rischi. I risultati  sono entusiasmanti, se si considerano i principi naturali su cui si basa l’apparecchiatura. Finalmente un modo sicuro per avere semplicemente un aspetto più gradevole, senza ricorrere al bisturi. Non ci resta che provare, con un sano realismo, a diventare più giovani e belli!

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.