Home » Sport

L’ITC sogna un fantastico triplete

Inserito da on 11 maggio 2012 – 00:00No Comment

Emozioni triplicate alla Palumbo per la terza finale scudetto consecutiva nella storia del club salernitano. A partire dalle 18,30, l’Itc Store Salerno affonterà Teramo in gara due, alle salernitane, per conquistare l’ennesimo titolo sarà sufficiente anche un pareggio… In una stagione costellata di successi (a settembre la Supercoppa, a gennaio la Coppa Italia) manca solo la ciliegina sulla torta: vincere lo scudetto a Salerno, nel covo della Palumbo tra  tifosi instancabili che per una stagione le hanno sostenute sempre con il fiato sospeso, perché le ragazze di coach Nasta non hanno mai reso monotono il loro percorso verso quello che si spera possa essere l’approdo definitivo. In  ogni partita disputata, le salernitane hanno sempre offerto uno spettacolo diverso con il ritmo che è cambiato di volta in volta, man mano che acquisivano sempre di più dimestichezza con quel gioco veloce fatto di difesa aggressiva e ripartenze micidiali così come professato dal suo giovane coach e che le ha rese belle da vedere anche agli occhi degli spettatori meno esperti. Vinta gara Uno a Teramo, al termine di una straordinaria rimonta, c’è ora da mettere il punto esclamativo. “Voglio sperare – dichiara coach Giovanni Nasta- che sia stato più difficile recuperare gara uno dopo che la partita si era compromessa in quel modo che affrontare questa gara davanti al nostro pubblico. Ma ne sono sicuro, le ragazze sono tutte consapevoli che l’obiettivo è a due passi e non sarà difficile tenere alta la tensione. Mi sono reso conto ancora una volta, e avere conferme in questo senso regala sensazioni particolari, che dipende tutto da noi. Se le ragazze riescono ad esprimere con serenità e regolarità quello che mi dimostrano tutti i giorni durante l’allenamento, credo che non ce ne sia per nessuno.” Con largo anticipo rispetto all’orario fissato per il fischio d’inizio ( ore 18,30) il Pala Palumbo sarà traboccante di tifosi, pronti ad assistere alla finale scudetto contro l’orgoglioso e determinato Teramo. “Per il fattore campo – conclude Nasta -  sono felice per il pubblico, ma sono convinto del fatto che questa squadra può giocare ancora meglio di quanto abbia fatto. Voglio ringraziare i nostri tifosi che anche a Teramo ci hanno sostenuto anche quando sul 18 a 11 per le padrone di casa c’era poco da continuare ad incitare. Daremo tutto per poter regalare a loro e a noi stessi una grandissima gioia”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.