Home » • Salerno

Salerno: Celano “Non c’è proprio limite all’indecenza!”

Inserito da on 6 maggio 2012 – 05:51No Comment

  Non contento di aver dato i “numeri”, insieme alla sua Amministrazione,  in Consiglio Comunale per l’approvazione del consuntivo 2011 e delle variazioni di bilancio 2012, il Sindaco di Salerno ha continuato, nella consueta settimanale, ormai comica e grottesca, trasmissione a lira tv, a vaneggiare  cercando di “comunicare” fantasiose rappresentazioni della triste realtà di cui è il principale artefice e responsabile. De Luca non spiega come  mai, pur avendo ricevuto circa 1,3 milioni dalla  Regione Campania per i contributi alloggiativi 2010 da oltre un mese, non li ha ancora trasferiti agli aventi diritto che pur versano in situazione di imbarazzante difficoltà. Né dice quando intende finalmente pagare il suo debito  nei confronti del CSTP, che rappresenta il minimo che possa fare per contribuire ad alleviare il problema. E nonostante una elementare regola di opportunità e di decenza imporrebbe a chi non paga di non parlare, De Luca continua a proferire “eresie” alla ricerca di colpevoli e/o di “fantomatici” nemici di Salerno, su cui scaricare le conseguenze di sprechi e spese folli sostenute da egli stesso per “foraggiare” manie di grandezza e voglia di apparire ad ogni costo. E così capita pure che il Sindaco del Comune maggior azionista del CSTP, che ha gestito a “suo piacimento” attraverso i “sui” fidi amministratori,  conducendolo, al pari degli altri enti partecipati dal Comune di Salerno, sul baratro del disastro economico e finanziario, dopo averne condiviso la necessità della liquidazione, individuando la possibilità di nominare una terna di liquidatori, salvo poi proporre il liquidatore unico,  purché, neanche a dirlo,  di sua esclusiva nomina, oggi, inventandosi regole e “principi” contabili sconosciuti ai più, afferma perfino che grazie ad ”alchimie contabili” sconsiderate (le stesse con cui probabilmente è abituato a redigere i bilanci di “sua competenza”) si potrebbe evitare la liquidazione dell’azienda….De Luca, ispiratore delle nomine negli Enti partecipati di un manipolo di “noti” scienziati in materia di amministrazione di aziende, i cui sconcertanti risultati saranno “tangibili” e peseranno  ancora forse per  qualche decennio sulla comunità salernitana,continua a esprimere vergognose  ed offensive considerazioni su professionisti che neanche conosce, chiamati a “tentare” di porre rimedio ai suoi danni,  sottacendo la possibilità di una ricapitalizzazione del CSTP, che,invero, potrebbe risolvere il problema della mobilità salernitana e dei lavoratori.  IlSindaco più europeo d’Italia,ormai è noto, preferisce impegnare  qualche milione di euro per finanziare la lirica per l’elitè della città, tassando e tartassando per questo anche le famiglie più bisognose, che “stanziare” fondi per finanziare il trasporto pubblico! Per chi vive di “vanità”, una  passerella al Senato con Pippo Baudovale di certo più dell’interesse di tanti utenti del servizio pubblico e di tanti salernitani che rischiano il lavoro….

                                               Roberto Celano – consigliere comunale Pdl

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.