Home » Curiosando

Alla tavola dei briganti… tra leggenda e prodotti tipici

Inserito da on 6 maggio 2012 – 00:00Un commento

Rita Occidente Lupo

Leggenda e gastronomia, intimamente congiunte alla “Taverna dei Briganti” di Nazario Settembre, nella fraz. San Nazario di Bracigliano. Oltre al rustico locale, che immerso nel verde cattura l’attenzione per l’essenziale semplicità, produzioni tipiche locali, che fanno venire l’acquolina in bocca, anche ai più esigenti col palato. Da carni irlandesi, argentine, brasiliane, americane, a prodotti tipici quali mallone, funghi porcini, intingoli a base di ragù di capra. Tra i primi, paccheri del Monte Salto, penne alla boscaiola, gnocchetti al tegamino. Anche le macroscopiche pizze, fanno la loro bella figura nelle diverse specialità: partendo dalla tradizionale margherita, fino a giungere a quella tipica della casa, la nazario o del nonno Michele. Il tutto, innaffiato da ottimo vinello. Il nome del locale, dalla leggenda dei briganti, che nel 1861, prima ex componenti dell’esercito borbonico, poi pastori e contadini delusi dalle promesse inevase di Giuseppe Garibaldi. La legge Pica contro il brigantaggio, non eludeva le donne, “brigantesse”. Una delle squadre che si distinsero, guidata da Andrea Santaniello di Bracigliano, militante dell’esercito borbonico, che accanto alla sua compagna Maddalena de Lellis, condusse la rivolta contro i signori del posto, con un manipolo di 18 uomini. Condannato ai lavori forzati, gli ultimi anni vissuti al suo paese. Che ancora rimanda un discreto fascino del passato, grazie a chi ci tiene a tenere in vita la memoria, a chi sa cucirle il senso del tempo, da colgiere in ogni pietra o arcata: alla taverna di nazario, si riesce ad assaporare anche questo, tra l’amenità della valle irnina e le ciliegie, che costituiscono i lfiore all’occhiello della produzione tipica locale.

Un commento »

  • Benedetta scrive:

    Lasciamo perdere le grigliate. Temo che i briganti si guardassero bene dall’accendere il fuoco,(pane e formaggio se andava bene); però, le pizze …
    Ci parla della mitica pizza della casa e non ci dice che c’è sopra di buono?

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.