Home » • Salerno

Salerno: Wwf, sequestri e denunce dal Campo antibracconaggio al Campo antibracconaggio

Inserito da on 14 aprile 2012 – 05:59No Comment

Si protrarrà fino al 6 Maggio il ‘Campo antibracconaggio 2012’ delle Guardie Ambientali del WWF Italia in trasferta  a Salerno. Un mese di attività di vigilanza a salvaguardia delle aree naturali e contro il bracconaggio,  che vede unite le Guardie Giurate WWF provenienti di ogni Regione d’Italia e i colleghi del Nucleo di Salerno, che anche quest’anno porteranno un serio ed appassionato contributo operativo   a salvaguardia dell’ambiente, della natura e degli animali.  Come ci fanno sapere dall’ Ufficio Promozione del WWF di Salerno, iniziativa mediatica dedita alla sensibilizzazione, presente anche sul social network – Facebook, per meglio condividere gli obiettivi sociali, già si registrano tra i tanti interventi condotti a buon fine, sequestri e denuncie per illeciti ambientali e bracconaggio, per la tutela di ogni forma vivente. A Bracigliano (SA) è stato denunciato un soggetto che deteneva illegalmente in un manufatto di sua proprietà, diversi “cardellini” senza anello identificativo provenienti da attività di uccellagione. Le operazioni di controllo nelle ore notturne intanto, hanno consentito di individuare e sequestrare già 6 richiami acustici in Costiera Amalfitana che riproducevano il verso della quaglia. Tali apparecchiature illegali utilizzate in questo periodo di passo per tale specie, vengono posizionate ben nascoste tra la vegetazione e con un sofisticato congegno di accensione automatica, consente ai bracconieri di “attirare” per poi catturare o addirittura abbattere illegalmente a caccia chiusa, esemplari di avifauna in migrazione. Nella vasta area di riserva naturale Foce Sele Tanagro,  in una operazione di Vigilanza in  aree protette, un gruppo di Guardie WWF Italia sez. Salerno, dando seguito a precise segnalazioni che riferivano di aver udito colpi di fucile in piena Riserva, si sono adoperate per bloccare l’attività illecita, (Area protetta e caccia chiusa), di alcuni bracconieri che avevano probabilmente organizzato, una battuta di caccia ai “cinghiali”. Le Guardie hanno cercato di cogliere sul fatto i responsabili e  solo  una fatalità, probabilmente avvertiti della loro presenza da qualche “palo”, non ne ha consentito di coglierli in flagranza, poiché si sono dati repentinamente alla fuga. Nella circostanza sono immediatamente intervenuti anche i Carabinieri di Borgo Carillia (SA),  per cercare di bloccare la loro “ritirata” e rintracciare eventualmente il possesso illegale di armi e munizioni. Alcuni soggetti sono stati successivamente identificati. Particolarmente gratificante  per le Guardie Ambientali del WWF in una circostanza di servizio, il salvataggio di un meraviglioso esemplare di “Poiana” ritrovato sofferente in Agro del Comune di Capaccio (SA) e non piu’ capace di volare, con una vistosa ferita ad un’ ala, probabilmente causata da pallini da caccia. Durante un controllo finalizzato alla segnalazione di un appostamento abusivo di caccia ad acquatici in tale area rurale, le Guardie notavano la presenza del rapace in seria difficoltà. Immediatamente soccorsa, la Poiana,  dopo le prime cure è stata portata, dalle stesse Guardie del WWF presso il CRAS dell’ASL di Napoli, Centro di recupero per rapaci “Il Frullone”,  dove sarà curata, riabilitata e successivamente rimessa in libertà. Non sono mancati i controlli sui Fiumi  e nelle acque interne, dove sono stati verbalizzati diversi  soggetti per attività di pesca senza licenza e con mezzi illegali. Le Guardie inoltre in questo inizio di attività del Campo WWF 2012, hanno provveduto a segnalare alle Autorità Competenti diversi abbandoni e depositi di rifiuti non pericolosi e stanno predisponendo una attività capillare di controlli e verifiche per evidenziare, e denunciare scempi ed irregolarità in ambito di smaltimenti  di rifiuti. Certamente non mancheranno i sequestri e le denuncie in tal senso unitamente ad altre attività, per il rispetto e la salvaguardia del patrimonio ambientale. Tutte le operazione sono Coordinate dal Gruppo Regionale guardie WWF della Campania e dal Coordinamento Provinciale Nucleo operativo GPG WWF della Prov. di Salerno. Si rileva inoltre e se ne ringraziano, il grande impegno e la fattiva e preziosa collaborazione delle Forze dell’Ordine, le quali hanno collaborato e collaboreranno unitamente alle GPG WWF ad un sempre maggior supporto professionale e operativo, a beneficio del buon esito delle attività ambientali.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.