Home » Senza categoria

Caserta: Coisp, Comuni sciolti per infiltrazioni mafiose

Inserito da on 8 aprile 2012 – 00:54No Comment

E’ di queste ore  la  notizia dello scioglimento per infiltrazioni mafiose, tra gli altri , del comune di Casal di Principe: la decisione arriva direttamente dal Consiglio dei Ministri, sollecitato dal prefetto di Caserta in seguito alle risultanze emerse dal lavoro della commissione d’accesso. Stesso provvedimento per altri  comuni del casertano: Castelvolturno e Casapesenna .“E’ la classica notizia che fa andare a pezzi il morale” – sono le parole del casertano Giuseppe Raimondi ,segretario generale regionale del sindacato di Polizia Coisp, che appena appresa la notizia ha così proseguito: “ il modello Caserta, che le istituzioni tanto hanno vantato, fallisce clamorosamente. Abbiamo sempre criticato il Governo per le scarse risorse riservate al comparto sicurezza nella lotta impari alla criminalità organizzata in terra di lavoro, ma questa è davvero la goccia che fa traboccare il vaso. Con il grande senso di responsabilità che ci contraddistingue – prosegue il leader regionale del sindacato di polizia – siamo pronti a candidarci per la poltrona di sindaco di Casal di Principe e di tutti i comuni sciolti per infiltrazioni mafiose,  questo sì che sarebbe un grande segnale di legalità di cui il nostro sindacato predica da tanto tempo, chiedendo contestualmente  al Governo di non umiliare gli operatori di sicurezza con tagli e leggi mortificanti , non ultima quella sulle pensioni. Il sindacato che rappresento, rifacendosi al più ampio progetto “Liste pulite Lazzati” nelle quali potranno essere candidate solo persone «con la fedina penale cristallina e rappresentanti delle istituzioni», garantirebbe  candidature incorrotte ed incorruttibili, presentando persone pervase da senso di disciplina, libertà di coscienza  e rigore mentale, quali possono essere i tutori dell’ordine, pronti a mettersi a disposizione delle forze politiche sane e della collettività tutta. Un progetto ambizioso, già lanciato nelle scorse settimane dal collega segretario regionale della Calabria, Giuseppe Brugnano e dal Dipartimento Sicurezza e Difesa del Centro Studi Lazzati, diretto dal Giudice Romano De Grazia in occasione delle elezioni Amministrative in Calabria.” In sostanza la proposta del sindacato di polizia Coisp, partorita nel giorno della Santa Pasqua, sarà sicuramente gradita ai tanti cittadini onesti , ma sarà apprezzata anche dalla politica ?

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.