Home » Immigrazione

Salerno: Polizia, allontanamento ucraina

Inserito da on 7 aprile 2012 – 00:00No Comment

Nella tarda serata di ieri, 6 aprile 2012, personale della Sezione Polizia Giudiziaria di questa Divisione Anticrimine ha eseguito l’ordinanza di allontanamento dall’abitazione familiare emessa dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Salerno nei confronti di B.C.S., nata in Ucraina nel 1993, cittadina italiana residente a Salerno Il provvedimento scaturisce da una capillare indagine svolta dagli investigatori della Polizia di Stato che ha consentito di deferire la donna all’Autorità Giudiziaria per rapina, estorsione, furto aggravato, minaccia aggravata, maltrattamenti in famiglia, in particolare in danno del padre e della nonna paterna.  La giovane, infatti, con la complicità di terzi in corso di identificazione, era riuscita a sottrarre, con uno stratagemma, dalla casa di una parente, una cassaforte portatile in cui erano custoditi monili, denaro e in particolare un lingotto d’oro di Kg 1, preziosi successivamente venduti al titolare di un esercizio commerciale sito nel centro di Salerno, individuato dagli investigatori a seguito dei tempestivi accertamenti. La cassaforte era stata affidata in custodia ad una sua familiare dalla nonna paterna  proprio in ragione dei sospetti nutriti nei confronti della nipote per i numerosi e frequenti ammanchi di danaro e oggetti di valore verificatisi  presso quell’abitazione. All’episodio sono seguiti innumerevoli atti vessatori e violenti commessi dalla ragazza nei confronti dei familiari, per cui il Giudice, vista la reiterazione nel tempo di detti comportamenti aggressivi, nonché alcune frequentazioni poco raccomandabili, ha emesso il provvedimento cautelare.

 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.