Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: stages formativi a Rimini per allievi del “Virgilio”

Inserito da on 6 aprile 2012 – 05:39No Comment

Stages formativi in Romagna per trenta giovani del Liceo “Virgilio” di Mercato S. Severino. L’iniziativa  si inserisce nell’ambito del progetto europeo “C5 – Stages Formativi”, cui l’Istituto scolastico sanseverinese “Publio Virgilio Marone” ha aderito con brillanti risultati, con l’obiettivo di favorire  l’alternanza scuola- lavoro. Infatti, a partire dal primo giugno e per le due settimane successive, 30 studenti, scelti tra le classi quarte e con una media scolastica prossima o superiore al sette, parteciperanno al progetto volto all’acquisizione di competenze di marketing e turismo culturale. L’iniziativa prevede un percorso formativo di centoventi ore, di cui quaranta  di studio in sede ed ottanta 80  di stages a Rimini presso aziende del territorio romagnolo. “Alle insegnanti che hanno elaborato il progetto e condotto l’iniziativa, alla dirigente scolastica ed ai ragazzi selezionati” – dice il Sindaco Giovanni Romano – va il mio personale plauso, con l’auspicio e nella convinzione che lo stage formativo rappresenterà un momento di crescita importante, sul piano personale e della formazione curriculare. Mi piace anche sottolineare  che non e’ la prima delle iniziative di questo genere promosse dall’Istituto Virgilio, testimonianza concreta  dell’efficacia e della qualita’ del corpo docente“. Il progetto elaborato dalle insegnanti prof.sse Annamaria D’Angelo e Lucia Riccardi, con la supervisione del Dirigente Scolastico, prof.ssa Luigia Trivisone, darà la possibilità ai ragazzi di maturare un contatto diretto con gli ambienti di lavoro il che determinerà una crescita straordinaria dei loro interessi e l’attivazione di processi di maturazione personale e formativa di alto livello. I ragazzi che, possedendo i requisiti sono statis selezionati e parteciperanno al progetto sono: Basile Cristina, Calabrese Antonella, Capaldo Francesco, Carratù Federica, Carratù Concetta, Cipolletta Rocco, D’Antonio Vincenzo, De Notaris Rosaria, Del Regno Claudio, Del Regno Caterina, Di Benedetto Carmen, Di Folco Maria, Esposito Gaia, Garzillo Pier Carmine, Guadagno Giuseppina, Iorio Marina, Iorio Alfredo, Lanzetta Ida, Loria Francesco, Lorito Alessandra, Maresca Gerarda, Monaco Raffaele, Petrosino Michele, Picarella Assunta, Rescigno Antonio, Rocco Annarita, Rossi Grazia, Ruggiero Michela, Sellitto Francesca, Venosi Anna. “Inoltre”, come spiega la professoressa Lucia Riccardi, “il progetto creerà l’immancabile collegamento fra i contenuti degli insegnamenti disciplinari e le competenze sperimentate nei luoghi di lavoro producendo una forte valorizzazione dei curricula, potenziando le motivazioni e conferendo riferimenti essenziali per l’orientamento delle scelte professionali”. “L’attività formativa” – aggiunge la professoressa Annamaria d’Angelo – “è relativa ai settori del marketing e del turismo Culturale ed i partner, che coerentemente la scuola ha individuato, sono aziende di Rimini che si occupano di turismo in ambito nazionale. A fornire i contenuti formativi dello stage e a fare da collegamento tra il mondo della scuola e quello del lavoro c’è l’agenzia di servizi SYNAPSES, Business intelligence & tour operator, diretta dal dott. Alessio Prete. Le ore dedicate alla preparazione cureranno approfondimenti di orientamento verso le diverse professioni e mansioni che operano nel settore turistico, curandone tutti gli aspetti, dalla stesura del curriculum alla individuazione delle competenze richieste nei ruoli manageriali; riguarderanno il potenziamento di interesse per lo studio di materie caratterizzanti del curriculum dell’Istituto e valorizzeranno la conoscenza diretta delle aziende e delle località in cui si applicano le tecniche e le competenze di tipo manageriale.“Per l’intero periodo gli studenti sanseverinesi –  chiude il ViceSindaco Rocco d’Auria – lavoreranno in contesti professionali altamente formativi e saranno seguiti dall’equipe di insegnanti dell’Istituto che si occuperanno di approfondimento delle competenze tecniche e dell’interessante scambio di esperienze. Vivaci momenti di socializzazione arricchiranno l’esperienza di tutti i ragazzi, dimostrando ancora una volta la validità di questi progetti. Ancora una volta possiamo verificare la grande professionalità dei nostri docenti, la loro volontà ferma di mantenere viva la tradizione classica della scuola, ma al tempo stesso il loro desiderio di sperimentare didatticamente nuove metodologie, aspetto che si lega profondamente al nostro modo di ‘fare scuola’”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.