Home » Sport

Il Salerno Calcio consolida il primato, ma il Marino non molla

Inserito da on 1 aprile 2012 – 00:19No Comment

Maurizio Grillo

 

Il Salerno si sbarazza del Boville con un punteggio tennistico e consolida il primato in classifica. Tutto troppo facile: è stata evidente la differenza in campo tra le due compagini. Il Boville ha dimostrato di meritare ampiamente l’ultimo posto in graduatoria e vede ridursi ulteriormente le proprie possibilità di salvezza. La Perrone band, sebbene agevolata dal minore tasso tecnico degli avversari, è stata padrona assoluta del rettangolo di gioco per tutto l’arco dell’incontro. I blaugrana hanno divertito gli spettatori presenti con giocate di categoria superiore (vedi la doppietta di De Cesare ed il gol “alla Tomba” di Mounard). Il Toro di Mariconda è stato il migliore in campo quest’oggi: due gol di pregevolissima fattura, lo zampino nel gol “rubatogli” da Biancolino, propiziatore del terzo gol con il suo tentativo a rete direttamente da corner e l’assist per il sesto gol messo a segno da Caputo. Proprio quest’ultimo ha cercato ripetutamente gloria personale, ma è riuscito a siglare un gol nella sua specialità meno pregiata: il colpo di testa. Biancolino ha avuto il tempo di siglare il ventesimo gol stagionale sulla carta (per la Giustizia federale sono “solo” 18) prima di farsi male e lasciare anzitempo il terreno di gioco. Montervino, sostituito nell’intervallo da Sbaccanti (toh chi si rivede!), ha regalato a Chiavaro il gol del 3-0 ed ha iniziato l’azione per il vantaggio dopo soli quattro minuti di gioco. Normale amministrazione per Giacinti, mentre Mounard è stato superlativo. Ha giocato a tutto campo, disimpegnandosi in fase difensiva e difensiva, ha siglato un gol da antologia e merita un encomio speciale per la sua prestazione. La difesa è praticamente in giudicabile: il Boville si è, infatti, fatto vedere in rarissime circostanze dalle parti di Sestito. Il portierino blaugrana si è comunque rivelato attento ed ha compiuto due interventi decisivi per evitare il gol della bandiera da parte degli ospiti. E’stato un allenamento a porte aperte: il Boville ha giocato il ruolo di sparring partner di un Salerno che si avvicina sempre più alla promozione in Lega Pro. Il Marino non molla e resta a -7, ma con sole cinque gare da giocare e quindici punti a disposizione. La prossima gara pre-pasquale potrà dirci di più sul giorno nel quale si festeggerà la vittoria del torneo. Se il Salerno mantiene il ritmo indiavolato delle ultime gare, non c’è trippa per gatti. Il Marino, ancora orfano di diverse pedine, sarà impegnato nella trasferta di Budoni ed un passo falso dei laziali combinato ad una vittoria della Perrone band sul campo del Pomigliano potrebbe consentire al Salerno di festeggiare la promozione già tra due domenica nella sfida casalinga con il Portotorres. Il più del lavoro è stato fatto, ora bisogna rifinire l’opera. Guai ad abbassare la guardia, Trapattoni docet: non dire gatto se non ce l’hai nel sacco.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.