Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Scafati: inno allo sport pulito e non violento

Inserito da on 31 marzo 2012 – 02:47No Comment

   Il Torneo internazionale di Pasqua del calcio giovanile, “Città di Scafati”, compie 30 anni. Organizzato dalla scuola di calcio L.In.G. Mondo Nazione, di Giovanni Vitiello, si svolgerà dal 4 al 9 aprile 2012, presso lo stadio comunale di Scafati. Vi parteciperanno 30 scuole calcio, alcune provenienti da Ungheria, Bulgaria, Francia e Regno Unito, per un totale di circa 1.500 bambini impegnati sui campi di gioco. Mercoledì 4 aprile, alle ore 17:00, presso lo stadio di Scafati, è in programma la cerimonia di inaugurazione dell’evento con la tradizionale sfilata delle scuole calcio partecipanti e la premiazione di tutti i bambini partecipanti. Seguirà uno spettacolo di musica folk. Obiettivo di quella che può essere definita “una festa senza vincitori né vinti” è la promozione umana, sociale, culturale e sportiva dei ragazzi. “L’evento ha come priorità assoluta quella di stabilire solide relazioni di amicizia, solidarietà e conoscenza reciproca fra i ragazzi e le famiglie ospitanti – afferma il presidente del L.In.G. ‘Mondo Nazione’, Giovanni Vitiello – di creare rapporti che non si limitino allo sporadico incontro sul campo di calcio ma che vadano oltre, realizzando ponti tra culture e realtà sociali, diverse tra loro, desiderose di dar vita a scambi culturali visti come occasione di crescita e confronto”. Alla cerimonia di inaugurazione del Torneo internazionale sono stati invitati Massimo Cavallaro, presidente del CdA della BCC di Scafati e Cetara; Pasquale Aliberti, sindaco di Scafati; Sebastiano Scarfato, presidente di A.I.A.C. Campania; Giuseppe Dello Jacono, Membro del consiglio nazionale della F.I.G.C. – L.N.D.; Franco Barresi, direttore generale del settore giovanile S.S.C.Napoli; Ernesto Lomonaco, osservatore capo Calcio Catania; Enzo Adamo, osservatore U.C. Sampdoria; Franco della Monica, osservatore F.C. Inter; Giuseppe Borrelli, direttore S.G. Sorrento; Giovanni Acanfora, patron di Givova; Pasquale Coppola, assessore allo sport e alle politiche giovanili del Comune di Scafati. “Il nostro territorio esprime tantissime cose belle – spiega il presidente della Banca di credito cooperativo di Scafati e Cetara, Massimo Cavallaro – Il “Torneo di Pasqua”, esprime soprattutto l’impegno di Giovanni Vitiello che è un uomo che ha dedicato la vita allo sport, e che continua a farlo, che non ha mai mollato anche nei momenti più difficili della sua vita. Un plauso va quindi a Giovanni per l’opera, ma anche per l’abnegazione che ci mette nel curare la crescita di questi ragazzi. Giovanni non punta a far emergere dei campioni dal punto di vista calcistico, ma punta a far emergere dei campioni nella vita. Prima ancora delle tecniche di gioco, o delle regole calcistiche, insegna loro le regole della vita ed è questo il motivo per il quale una banca locale, come la nostra, è vicina a Giovanni, è vicina a queste nostre preziose risorse del territorio. Insieme nel segno dell’amore per lo sport pulito e della promozione dei bambini per il benessere del nostro territorio”. 

 

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.