Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: attività alla scuola di teatro comunale “Jacques Copeau”

Inserito da on 31 marzo 2012 – 04:50Un commento

Proseguono a pieno ritmo le attività della Scuola di Teatro Comunale “Jacques Copeau“, per il biennio 2011-2012. Il corso di studi, patrocinato dall’Assessorato alle Politiche Culturali guidato da Assunta Alfano, è gratuito ed è finalizzato ad offrire ai giovani la possibilità di avvicinarsi all’arte teatrale in maniera professionale. “La Scuola di Teatro – dichiara Assunta Alfano – ha come responsabile del Corso l’attore Alfonso Capuano. I corsi si stanno svolgendo presso i locali del Lions Club e termineranno a giugno con due interessanti rappresentazioni. Si tratta di un vero e proprio laboratorio permanente aperto a nuove esperienze e nuovi stimoli, capace di coinvolgere giovani e meno giovani che risiedono dentro e fuori Mercato S. Severino e nasce dalla sensibilità dell’Amministrazione Comunale, che intende sottolineare la validità del teatro come strumento per la crescita spirituale e culturale dell’individuo”. Il percorso didattico della scuola si articola attraverso quattro moduli di insegnamento: dizione, recitazione, espressione corporea e storia del teatro. La scuola è intitolata ad un grande maestro vissuto agli inizi del ’900, oggi purtroppo dimenticato, del quale gli attori docenti hanno assimilato il metodo di insegnamento: trasmissione di alcune esperienze e sviluppo, su alcune basi tecniche e morali, di una disponibilità al teatro di coloro che forse diventeranno attori domani. L’Amministrazione Comunale segue con interesse ed incoraggia le iniziative della Scuola “J. Copeau” nella certezza che l’attività teatrale contribuisca al corretto sviluppo della personalità dell’ individuo.Dal  corso di studi sono emersi già talenti che hanno dato vita alla Compagnia Stabile, motivo di orgoglio per la comunità cittadina e per l’Amministrazione Comunale. La novità del corso 2011-2012 è stata rappresentata dall’introduzione di un corso per gli alunni delle elementari e delle prime classi delle scuole medie. A coordinare gli allievi, oltre agli insegnanti di recitazione, la docente delle primarie Maria Picarella, che ha curato l’aspetto pedagogico del corso ed ha avuto un utile ruolo di riferimento per i genitori. Infatti, la scuola di teatro ha dato anche alle mamme la possibilità di seguire delle lezioni e di esternare l’innato talento espressivo. Esse sono alle prese con le prove della rappresentazione della commedia brillante “Il morto sta bene in salute” di Oscar Di Maio che sarà portata in scena nel mese di giugno, a conclusione del corso, mentre i bambini si cimenteranno ne “Il pifferaio magico”.

 

 

Un commento »

  • Corinna scrive:

    Tutto ciò è molto bello.
    Dando per scontato che si insegni “a campanella” Italiano e Matematica.
    Chissà perché ma ho il maligno sospetto che a volte l’extracurricolare sommerga il curricolare.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.