Home » Curiosando

Medjugorje: il direttore spirituale scrisse i messaggi

Inserito da on 21 marzo 2012 – 00:00No Comment

Carlo Di Pietro

Della indegna vita di Tomilav Vlasic [1] ne parlerò in altri articoli, non per voler giudicare in maniera temeraria, ma solo per riportare documentazione reale ed oggettiva, in Italia ben mascherata dai fan di padre Fanzaga, di Radio Maria e della Gospa; nondimeno per evitare che, alla sua morte, venga “canonizzato” abusivamente anche questo personaggio, che fu colpevole di scandali, abusi, menzogne, disobbedienza e quanto di peggio possa esistere nella vita di un religioso. Con questo non voglio sostituirmi a Dio, ci mancherebbe, io non sono la Gospa che “canonizza” gli eretici [2], bestemmia contro lo Spirito Santo, si antepone a Pietro (il Papa) [2], pronuncia eresie e minaccia [3]; io faccio il giornalista cattolico, non sono corruttibile e scelgo la strada della Verità, per mettermi a tacere devono uccidermi. Perché non ricordare, dato che ci siamo, il messaggio del 25 dicembre 2010: “Cari figli, oggi io e mio Figlio Gesù desideriamo darvi l’ abbondanza della gioia e della pace affinché ciascuno di voi sia gioioso portatore e testimone della pace e della gioia nei luoghi dove vivete. Figlioli siate benedizione e siate pace. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”. Nel messaggio appena riportato, un cattolico non adeguatamente indottrinato (quindi il 90%) potrebbe cadere nell’inganno e recepire solo il buonismo pacifico dello spot, tuttavia anche un mediocre catechista nota con evidenza che la Gospa antepone il suo “EGO”, ovvero “IO” alla figura di Cristo. Dice difatti “oggiAggiungi un appuntamento per oggi io e mio Figlio Gesù”.Cosa ci insegna questo come tanti altri messaggi della Gospa ai “veggenti”? Che la Gospa o è ignorante oppure non è cattolica, in quanto il Cattolicesimo romano, quello di Gesù per intenderci, è cristocentrico; mai la Vergine Maria si è espressa così, mai avrebbe potuto farlo e mai accadrà. Finanche nell’episodio delle nozze di Cana, la Vergine dice “Non hanno più vino”. Gesù capisce subito che sua madre gli chiede appunto di fare il miracolo, il prodigio, come risulta poi dalla sua risposta. Infatti Gesù dice: “E che importa a me e a te, Donna? Non è ancora giunta la mia ora”. Che cosa significa questo per noi? In quale modo questo ci riguarda? “Il mio tempo non è ancora venuto”. Gesù dice chiaramente: “No, non farò il miracolo, il mio tempo non è ancora venuto”. Maria, con pazienza straordinaria e soprattutto con fede incrollabile dice: “Fate tutto quello che vi dirà” ; allora Gesù compie il miracolo e dice: “Attingete l’acqua”, e l’acqua che attingono diventa vino. [4] Questa sottigliezza, comunque, non è oggetto del presente articolo, dato che non si può analizzare il ruolo ben definito di Maria nel Creato in 3 righi, ma cercherò di pubblicare un articolo adeguatamente esaustivo; oggetto del presente è uno scandalo inconfutabile che in Italia è stato ben mascherato per anni e che, data l’opportunità, solo adesso è bene diffonderlo (leggasi Catechismo per comprendere quando è bene agire e quando è bene tacere). Dovete sapere che, nonostante le tante mezze verità o negazioni di oggettive verità partite dal pulpito di Radio Maria per bocca di padre Livio Fanzaga (questo non è un attacco all’uomo [5]), l’ex francescano Vlasic fu direttore spirituale dei veggenti e fu loro manipolatore per tanti anni, specialmente quando l’altro eretico Padre Jozo Zovko era in carcere (ne parlerò in altri articoli). Era già pronta la scomunica da parte di Benedetto XVI, quando Tomislav Valsic scelse volontariamente la strada delle dimissioni, dunque si ritirò in buon ordine e con le tasche piene, dato che le gravissime accuse a suo carico erano di eresia, manipolazione delle coscienze, misticismo sospetto e di aver avuto rapporti carnali con una suora. Le accuse mosse da Benedetto XVI, attraverso la Congregazione per la Dottrina della Fede, contro il padre spirituale del grande fenomeno mistico, sono dunque gravissime: ”Diffusione di dubbia dottrina, manipolazione delle coscienze, sospetto misticismo, disobbedienza verso gli ordini legittimamente costituiti e atti contro il ‘sextum’ (contro il Sesto Comandamento)”. A renderle ancora più fosche vi è una frase dell’ex dicastero di Ratzinger che ha il sapore di una sentenza: i peccati di cui è imputato il frate sono stati commessi ”nel contesto del fenomeno di Medjugorje”. [6] Insomma, il Vaticano ed il Papa stesso, rimarcarono quanto fu esposto con la pesante dichiarazione dell’Apostolo Ratko Perić che, in data 5 dicembre 1997, affermò: ” ai sensi del can. 975 del Codice di diritto canonico, dichiaro che fra Tomislav Vlašić è privo delle facoltà di confessare nel territorio delle Diocesi di Mostar-Duvno e Trebinje-Mrkan”. Ed ancora: “sappiamo che nessuna bugia corrisponde alla verità e dall’esposto vediamo che le menzogne notorie a Medjugorje sono state attribuite anche alla Madonna. Il Vescovo Pavao Žanić ha decisamente lottato difendendo l’onore e la dignità della Beata Vergine Maria“. Tutti noi qui difendiamo sia Medjugorje che la Vergine Maria ed è proprio in virtù della vera apologetica cattolica, che bisogna denunciare quotidianamente gli abusi dei “veggenti” e della Gospa (che non è la Vergine Maria). E se il Vaticano dovesse dire che la Gospa è la Vergine Maria? Questo è un altro discorso, va valutato a tempo debito e non scalfisce minimamente le mie ricerche; comunque obbedirò, ma mai potrò ricredermi perché sto scrivendo il vero. Tornando al nostro discorso, vi dicevo che Vlasic fecondò una povera suora dal nome Suor Rufina (ovvero Manda Kozul), lo fece nel 1976 quando sia l’ex frate che la suora dimoravano presso una comunità mista a Zagabria. La suora, resasi conto dell’atto diabolico compiuto, preferì scappare in Germania e trovò impiego come donna delle pulizie presso la casa di tal Herr Ott, che era un vetusto uomo bavarese molto affezionato alla comunità francescana. Fu lo stesso signor Herr Ott che rese pubblica la corrispondenza fra il Vlasic e la suora e, per il bene della verità, rivelò la faccenda; il bimbo nacque il 25 gennaio del 1977 e fu chiamato Toni. Citerò solo un estrapolato della corrispondenza pubblicata: “Se lo dici anche ad una sola persona, anche se si trattasse di tua madre o tua sorella, l’hai già detto a tutto il mondo. E non ne ricevi nessun vantaggio, solo più problemi. Ma riceverai la benedizione di Dio se lo tieni per te, perché in questo modo salvi tante sorelle e fratelli ed il mondo in questi tempi spiacevoli. Sarai veramente come Maria, la quale accettò il suo particolare destino e andò con suo figlio ovunque dovette, assistita dalla Provvidenza, e il bambino, nonostante le sue croci, divenne il principio della gloria più grande“. [7] Vedete l’abilità del Vlasic nel manipolare la coscienza della suora? Notate il plagio misto alla velata minaccia, l’abuso di misticismo e la manipolazione delle coscienze a cui faceva riferimento Benedetto XVI? E’ evidente; lo stesso il Vlasic fece con i “veggenti”. Che collegamento c’è fra Vlasic ed i “veggenti”? Il sito CRISTNET.CZ [8] già da anni ha reso pubbliche le foto del dott. Walter Furhoff, tuttavia in Italia la vicenda è stata ben camuffata; Radio Maria (alias Radio Gospa) ha sempre affermato per bocca di Livio Fanzaga quanto segue:”[ ...] io mi ricordo 1985 decreto decisione del Vescovo di cui, con cui ero precedente parlato con grande amicizia [...] mi diceva che (i messaggi) sono evangelici Padre, ma li fanno i francescani (ride molto) [...] pensa che cavolate che mi dicevano (ride ancora) … ma cavolo non sta né in cielo e né in terra … cioè però pazienza, pazienza, allora il Vescovo aveva deciso Zanic di mandare via padre Slavko [...] 1985 la Madonna a Ivan, apparendo a Ivan ha detto “voglio che padre Slavko rimanga qui” (risate di sottofondo – oscure presenze) … 1985 quand’è che è morto padre Slavko? Cose che pochi sanno, però le cose vanno dette, padre Slavko aveva ricevuto l’ordine di andar via, lui voleva rimanere lì, doveva andare in un paese sperduto, allora siccome non andava via è stato sospeso “a divinis” … o comunque veniva sospeso “a divinis” entro (non si capisce sbiascica) non andava via [...]“. [9]Adesso viene il bello (per maggiori approfondimenti consultate il link in nota dieci). [10] Nel 1985, il fotografo tedesco Walter Furhoff è tornato in pellegrinaggio a Medjugorje, come aveva fatto già una trentina di volte dal 1983, forte della sua convinzione nella bontà delle “apparizioni”. Per puro caso, trovandosi nel posto sbagliato al momento sbagliato, ha scoperto che gli autori dei “messaggi celesti” altri non erano che il francescano Tomislav Vlasic e, in parte, anche i sedicenti “veggenti”. E non fu un caso isolato: la stessa scena continuò a ripetersi i giorni seguenti. Deciso a far luce sulla vicenda, sapendo bene che senza prove non avrebbe avuto alcuna credibilità, una sera si è arrampicato furtivamente su un davanzale della sagrestia, unico posto da cui poteva scattare delle foto, ed ha fotografato il francescano e i “veggenti” Ivan Dragicevic e Marija Pavlovic mentre preparavano un messaggio della , nonostante alla finestra ci fossero delle tende. Quando il fotografo gli chiese di poter visionare il foglio, i francescani gli urlarono contro “Cosa pensi di noi? Che siamo maghi o bugiardi?” “Perché reagite in questo modo? Se non avete nulla da nascondere, fatemi vedere le lettere,” rispose il fotografo. Di foto ce ne sono tante, il proprietario è Walter Furhoff ed è contattabile per approfondimenti. Il resto è storia … [11] … W la Vergine Maria e W Medjugorje ma … all’insegna della Verità.

Note:

[1] http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/esteri/10867-fra-tomislav-vlasic-qnel-contesto-del-fenomeno-medjugorjeq
[2] http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/10990-edizione-straordinaria-alla-ca-di-sua-santita-benedetto-xvi-padre-livio-fanzaga-e-le-catechesi-eretiche-di-radio-maria-capitolo-1-la-madonna-e-furba-canonizza-ed-e-superiore-al-papa
[3] http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/esteri/10987-quando-la-qmadonnaq-di-medjugorje-fondo-qcosa-gospaq-ed-invio-il-pizzino-per-mano-del-picciotto-ivan
[4] Dalle catechesi di P. Tomas Tyn, O.P., http://www.unavoce-ve.it/02-05-23.htm
[5] http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/il-fatto/11020-medjugorje-la-gospa-padre-livio-fanzaga-e-la-setta-scismatica-lettera-aperta-ai-miei-lettori-ed-a-padre-livio-fanzaga-con-sincero-amore

[6]
http://www.pontifex.roma.it/index.php/editoriale/esteri/10828-ombre-su-medjugorje-qil-papa-riduce-allo-stato-laicale-padre-tomislav-vlasicq-per-non-dimenticare
[7]
http://abateoimpertinente.wordpress.com/2009/07/30/esclusivo-le-cronache-di-vlasic-il-direttore-spirituale-la-suora-e-la-scomunica/
[8]
http://www.christnet.cz/magazin/clanek.asp?clanek=1287
[9]
http://www.pontifex.roma.it/catechesi-livio-1/catechesi-fanzaga-29-6-2007-parte-1.mp3
[10]
http://abateoimpertinente.wordpress.com/2009/03/16/esclusivo-fotografo-tedesco-immortala-tomislav-vlasic-mentre-scrive-un-messaggio-della-gospa-per-i-veggenti-di-medjugorje/
[11] Ibid.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.