Home » Mondo

Scoutismo e dintorni

Inserito da on 12 marzo 2012 – 00:00No Comment

Padre Oliviero Ferro

E’ nato nel 1907 da una intuizione felice di Baden Powell, generale inglese. Riuscì a tradurre la propria esperienza di vita in una formula di pedagogia attiva che rispondeva pienamente a molte esigenze dei ragazzi della sua epoca e risultò attraente anche per le successive generazioni. Fino ad oggi sono passati circa 300 milioni di persone. E attualmente nel mondo sono almeno 30 milioni che vivono questa esperienza di vita. Il metodo attribuisce importanza a tutte le componenti della persona, aiutandola a svilupparle e a farle crescere in armonia secondo un cammino attento alla progressione personale di ciascuno. E’ fondato sui 4 punti di B.P. (baden Powell). 1. CARATTERE (formare la persona in relazione positiva con se stessi per arrivare a delle scelte e responsabilità e sapersi progettare, scoprendo la propria vocazione nel piano di Dio). 2. ABILITA’ MANUALE (relazione creativa con le cose, per sviluppare l’intelligenza e una progettualità pratica, valorizzando le cose). 3. SALUTE E FORZA FISICA (conoscenza e rapporto positivo con il proprio corpo dono di Dio e in relazione con gli altri, scoprire la ricchezza delle persone e vivere e lavorare per un mondo più giusto). 4. SERVIZIO DEL PROSSIMO (mettere a disposizione degli altri energie e capacità e rendersi utile. Amore agli altri, al bene comune, alla solidarietà).  Alla base di tutto c’è la PROMESSA  (fatta con l’aiuto di Dio, per lavorare con Lui e con gli altri) e  la LEGGE(che è in 10 punti come i dieci comandamenti). Il progetto dell’AGESCI (associazione guide e scout cattolici italiani) è una proposta formativa per bambini (Lupetti e Coccinelle:8-11/12 anni), per ragazzi (esploratori e guide: 11/12-16 anni) e giovani (Rover e scolte: 16-20/21 anni), che li vede autentici protagonisti della loro crescita. Deriva da una visione cristiana della vita. Tiene conto della globalità della persona e quindi nella necessari armonia con se stessi,con il creato, con gli altri. E’ attenta a riconoscere valori, aspirazioni, difficoltà e tensioni dei giovani. Il metodo si evolve e si arricchisce nel tempo e si caratterizza per l’autoeducazione, l’esperienza e l’interdipendenza tra pensiero e azione, la vita di gruppo e la dimensione comunitaria, la coeducazione, la vita all’aperto, il gioco, il servizio e la fraternità internazionale. Per ulteriori informazioni, entrare nel sito dell’Associazione www.agesci.org Oppure inviare una mail a: infoscout@agesci.it Per delle risposte veloci, rivolgersi al gruppo scout più vicino o ai Responsabili di Zona Scout Della Diocesi di Salerno.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.