Home » >> Sanità

Vallo della Lucania: giornata prevenzione malattie renali alla “Cobellis”

Inserito da on 1 marzo 2012 – 02:20No Comment

L’ 8 marzo 2012 verrà celebrata la giornata mondiale del rene, giornata internazionale della prevenzione delle malattie renali. A Vallo della Lucania, territorio dove la prevenzione è di casa, visto che proprio nel Cilento è nato il concetto di prevenzione delle malattie cardiovascolari con lo stile e la dieta mediterranea, si svolgerà,  per il terzo anno consecutivo, l’evento “Nefrologia a porte aperte” presso la Casa di Cura “Prof. Dott. Luigi Cobellis”. Coordinatore dell’evento sarà il Dottor Giovanni Mugnani, Responsabile Nefrologo di tale struttura,  che, con la collaborazione di personale medico e paramedico qualificato, effettuerà visite mediche gratuite con misurazione della pressione arteriosa, del peso corporeo e della circonferenza vita. Verranno effettuati: prelievo del sangue per il calcolo della funzionalità renale, esame delle urine con il sedimento ed eventuale urinocoltura ed ecografia renale e vescicale. L’evento è rivolto a tutti, ma, in particolar modo, a coloro che sono maggiormente esposti a rischio di malattie renali, ovvero gli anziani ultrasessantenni, gli ipertesi ed i sofferenti di patologie cardiovascolari, i diabetici, gli abituali consumatori di farmaci anti-infiammatori ed infine coloro che hanno una familiarità per le malattie renali. Si stima che oggi nel mondo 2.500.000 pazienti siano in trattamento dialitico cronico. In Italia circa 50.000. Le cause più comuni che portano all’insufficienza renale sono il diabete e l’ipertensione arteriosa non controllata. Infatti il 72% dei dializzati nel mondo sono pazienti diabetici e/o ipertesi. Le visite saranno accompagnate dalla consegna da parte del personale medico di opuscoli divulgativi sulle malattie renali. Per prevenire le malattie renali basta poco: è raccomandato lo screening annuale con un prelievo di sangue ed un semplice esame delle urine. Consigliabile è la misurazione della pressione arteriosa ed un’ecografia renale.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.