Home » • Salerno

Salerno: “Sel incontra la Fiom”

Inserito da on 29 febbraio 2012 – 06:30No Comment

“Sel incontra la Fiom” è la nuova iniziativa che la federazione provinciale di Sinistra Ecologia Libertà tiene a Salerno sui temi del lavoro e della precarietà. Appuntamento per oggi alle ore 18 nella sede di Pastena in via Posidonia 307 bis, per fare il punto sulla trattativa in corso tra governo e parti sociali insieme al segretario regionale dei metalmeccanici CGIL, Andrea Amendola, ed a quello provinciale Pietro Giordano. Si parlerà quindi di riforma del mercato del lavoro proprio con il sindacato di categoria che ha scelto di difendere fino in fondo l’articolo 18 e intende anzi farne un simbolo, dal quale ripartire per chiedere un allargamento dei diritti e delle garanzie, dentro e fuori i luoghi di lavoro. L’assemblea, a carattere pubblico, alla quale parteciperà anche il segretario regionale di SEL Arturo Scotto, sarà anche l’occasione per presentare i contenuti concreti sui quali la FIOM ha convocato a Roma per il 9 marzo prossimo una manifestazione nazionale che si annuncia partecipata. Quello sarà probabilmente un momento di aggregazione per tutte le forze politiche e sociali che intendono contrastare l’idea secondo la quale per aumentare le tutele dei prossimi occupati sia necessario ridurle ulteriormente a quelli che oggi hanno un già malandato posto di lavoro. SEL e la FIOM, ma in verità ad oggi tutte le confederazioni sindacali impegnate nel confronto, ritengono invece che proprio l’eccesso di precarietà abbia determinato in questi ultimi quindici anni il crollo di competitività del nostro sistema produttivo e la conseguente debolezza della nostra economia. Anche alla luce dei recenti dati OCSE sui redditi dei lavoratori dipendenti nel nostro Paese, è evidente che non è più possibile rincorrere la riduzione del costo del lavoro per uscire davvero dalla crisi, sarà perciò il caso di ascoltare e confrontarsi con le proposte di SEL e della FIOM CGIL.

Franco Mari, Assemblea nazionale Sel

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.