Home » • Valle dell'Irno

Pellezzano: Rc auto, Raggio Verde a tutela dei consumatori

Inserito da on 29 febbraio 2012 – 04:50No Comment

L’Associazione socio – Culturale “Raggio Verde”, in seguito a numerose richieste di tutela e di informazioni pervenute alla scrivente associazione attraverso il consolidato servizio offerto dallo “Sportello del Consumatore”, ha dato mandato agli Avvocati Arturo Mazzei e Maurizio Napolitano, per tutelare i tanti cittadini che quest’anno si sono visti chiudere senza alcun preavviso la propria compagnia assicurativa “ZURICH”, che ha sua volta ha ceduto il proprio portafoglio clienti ad un’altra agenzia. In tanto moltissimi clienti della su citata compagnia, dalla sera alla mattina con polizze assicurative in scadenza, si sono trovati senza alcun punto di riferimento. Qualcuno di loro come per esempio la Sig.ra Anna Aurelio si è attivata subito per cercare di rintracciare la nuova compagnia, attraverso numerosissime ore di attesa al telefono cercando di parlare con qualcuno della sede centrale sita in Milano, quant’meno per farsi informare la sua polizza da chi fosse detenuta e a chi doveva rivolgersi: dopo questa estenuante ed ardua ricerca è stata rintracciata la nuova compagnia assicurativa che detiene il portafoglio clienti della ZURICH, che però ha già precisato che i clienti acquisiti dovranno provvedere a stilare un nuovo contratto perdendo di fatto tutti i diritti acquisiti e quindi in un certo qual modo con tutti gli aumenti del caso previsti per un nuovo assicurato. A tal proposito Francesco Morra Presidente di ‘Raggio Verde’ – dichiara – siccome si tratta di un gruppo di oltre 6000 persone che sono state trattate in questo modo e che hanno avuto simili problematiche, abbiamo ritenuto opportuno pubblicizzare l’accaduto – conclude Morra – con l’obbiettivo di unire le forze cercando di far rispettare i diritti dei clienti che si sono visti aumentare il premio annuale, soprattutto in questo delicatissimo momento economico che sta attraversando il paese. Gli avvocati a cui abbiamo dato mandato provvederanno a costituire una class action.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.