Home » Regione

Regione: Baldi scrive a Caldoro per la Sanità

Inserito da on 23 febbraio 2012 – 07:01No Comment

L’on. Giovanni Baldi ha inviato una lettera al commissario ad acta per la prosecuzione del piano di rientro del Settore Sanitario, on. Stefano Caldoro, ai sub commissari Achille Coppola e Mario Morlacco  e al commissario straordinario dell’ASL di Salerno, Bortoletti, per conoscere le motivazioni che hanno portato il Commissario dell’ASL Salerno Bortoletti a revocare il blocco della mobilità regionale firmato dalla dott.ssa Sara Caropreso lo scorso 31 gennaio, per evitare il depauperamento dei nosocomi dipendenti dall’Azienda Ospedaliera Universitaria Ruggi d’Aragona e San Giovanni di Dio e tra questi il Maria SS. Incoronata dell’Olmo. “La decisione assunta a fine gennaio dalla dott. Caropreso- dichiara l’on Giovanni Baldi- era maturata non da una sua presa di posizione ma dai risultati dell’incontro svoltosi con il sub Commissario Coppola in Regione e a seguito delle sollecitazioni partite dal sottoscritto e dalle preoccupazioni avanzata dal direttore dell’Azienda Ospedaliera dott. Bianchi. Il rischio di svuotare di personale medico e paramedico l’ospedale di Cava era stato sventato. Ora, però, l’atto di Bortoletti riapre la partita. Ho chiesto al commissario dell’ASL Salerno di sapere quanto sia garantita ora alla luce di quanto da lui licenziato la funzionalità presente e futura del Maria SS. Incoronata dell’Olmo di Cava. Al presidente Caldoro e ai sub commissario Coppola e Morlacco di esprimere una valutazione su quanto accaduto. E’ arrivato il momento di mettere chiarezza a questa storia che si sta trascinando pericolosamente da troppo tempo. Il mio impegno, infatti, è tutto teso a garantire per la collettività quei livelli di assistenza degni della storia dalle nostre comunità”.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.