Home » • Valle dei Picentini e Piana del Sele

Pontecagnano-Faiano: Legambiente “PerùNsorrisoin+”

Inserito da on 23 febbraio 2012 – 03:11No Comment

 Il progetto vuole sostenere un’esperienza educativa innovatrice, portata avanti dall’Associazion Tarpurisunchis, dal quechua “seminiamo”, che dal 2005 porta avanti una proposta pedagogica basata sul rafforzamento dell’identità culturale, sull’apprendimento attivo, sullo studio autonomo, sul rapporto tra teoria e pratica, sul rispetto dell’ambiente. Il progetto si svolge nella città di Abancay, capitale della regione Apurimac, nel cuore delle Ande, la seconda più povera del Perú, terra di ferite storiche, non ultime quelle del conflitto armato interno dal 1980 al 2000. Un’arretratezza storica determinata dall’isolamento geografico e dalla discriminazione sociale e culturale, verso un popolo indigeno di lingua quechua, quella degli Incas. L’Associazione Tarpurisunchis agisce anche per migliorare la qualità dell’educazione pubblica, in una regione dove  è stato avviato  un processo di riforma che vuole trasformare la situazione di strutturale arretratezza del sistema educativo formale, che vive problemi di bassa qualità dell’insegnamento per la grande maggioranza dei bambini e bambine, alimentando il circolo vizioso della povertà, che colpisce maggiormente i popoli indigeni e le popolazioni rurali.La scuola di Tarpurisunchis ha ottenuto il riconoscimento di Istituto Ecologico Educativo e vuole costituirsi come esperienza pedagogica modello anche per le scuole pubbliche dell’intera regione Apurimac. In tal senso, il progetto vuole contribuire allo sviluppo di quest’iniziativa mediante la dotazione di borse di studio per bambini di famiglie meno abbienti, per consentire la frequenza in questa scuola, che comprende anche pasti, libri di testo, attività extrascolastiche, il tutto con il chiaro proposito di rafforzare la loro autostima e offrirgli un’opportunità di crescita umana e sociale. La scuola Tarpusunshis è uno spazio interattivo, con recupero della cultura e della lingua quechua, con il riconoscimento e l’apprezzamento di tradizioni e del contesto regionale, con l’uso di spazi esterni per la didattica, tra cui gli orti scolastici, il tutto aperto al mondo esterno e alla mondialità, per comprendere la complessità a partire dal riconoscimento della propria identità. Per sostenere il progetto le Associazioni hanno organizzato una cena di solidarietà venerdì 24 febbraio presso l’Azienda Agrituristica “Terra di vento” alle ore 20:00 il cui ricavato andrà interamente devoluto all’Associazione Tarpurisunchis. A presentare la campagna Mario Mancini cooperante che lavora in Perú dal 1994 e si occupa attualmente di progettazione e valutazione di progetti di cooperazione internazionale in America Latina per conto della Onlus ProgettoMondo Mlal (www.progettomondo.org). Ha partecipato a progetti di promozione di diritti umani, economia solidale, diritti delle donne, sviluppo rurale.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.