Home » • Valle dell'Irno

Mercato San Severino: progetto “Telemaco”

Inserito da on 15 febbraio 2012 – 05:27No Comment

Rendere fruibili, attraverso l’e-government, in maniera immediata, semplice ed evitando spostamenti, i servizi della Camera di Commercio di Salerno all’utenza di Mercato S. Severino e dei paesi limitrofi ed informatizzare i rapporti tra il Comune e l’ente camerale. Questi gli  obiettivi che si concretizzeranno il 27 febbraio alle ore 11:00, con l’inaugurazione dello sportello “Telemaco”. Il progetto è basato sulla diffusione territoriale della piattaforma di e-government camerale “Telemaco” e la creazione di una rete telematica provinciale per l’informatizzazione dei servizi alle imprese e agli utenti. Il progetto, fortemente voluto dalla Giunta Comunale guidata dal Sindaco Giovanni Romano, consente di snellire le procedure necessarie per ottenere certificazioni dalla Camera di Commercio di Salerno. “Infatti”, dice il primo cittadino, “ grazie a questo nuovo progetto è possibile erogare gli stessi servizi senza doversi necessariamente spostare dai confini cittadini. Basterà raggiungere il Palazzo Vanvitelliano, dove è stato allestito il nuovo sportello, per richiedere tutti i tipi di visure, certificati ordinari e con dicitura fallimentare, certificati storici e quelli relativi all’albo degli artigiani, estrarre copie di atti e bilanci, effettuare ricerche protesti e rilasciare le relative visure, estrarre elenchi di imprese, consultare i registri marchi e brevetti, effettuare visure e ricerche del Registro europeo, ricerche anagrafiche, spedire pratiche telematiche. “Sono soddisfatto di questo importante passo avanti – ha aggiunto il Vicesindaco, Rocco D’Auria – perché rientra nell’ottica del potenziamento dei servizi. Con l’ausilio degli strumenti informatici e delle infrastrutture telematiche, oggi siamo in grado di portare virtualmente la Camera di Commercio a Mercato S. Severino. Questo è solo il primo passo della svolta che vogliamo imprimere, per fare in modo che i cittadini non debbano compiere inutili e dispendiosi spostamenti per ottenere semplici certificazioni”. L’Assessore alle Attivita’ Produttive Carlo Iannone precisa “che i costi per i servizi offerti sono invariati rispetto a quelli erogati presso gli sportelli della Camera di Commercio”. “Inoltre – aggiunge – il progetto consentirà di velocizzare lo scambio di informazioni e di ottenere nello stesso tempo attraverso l’uso della firma digitale e della PEC, lo scambio di documenti necessari per le istruttorie dei procedimenti amministrativi in tempi brevissimi, aumentando, in tal modo, l’efficienza dell’azione amministrativa nei confronti delle imprese/utenti”.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.