Home » • Agro Nocerino Sarnese, Cava e Costiera

Sarno: GdF, sequestro videopoker

Inserito da on 9 febbraio 2012 – 03:46No Comment

I “baschi verdi” della Compagnia di Scafati, nell’ambito dei quotidiani servizi di controllo economico del territorio disposti dal Comando Provinciale di Salerno e finalizzati anche alla prevenzione e repressione di illeciti in materia di congegni ed apparecchi da divertimento ed intrattenimento, hanno individuato in Sarno (SA) un’attività commerciale, adibita a sala giochi per mezzo di apparecchi da intrattenimento che deteneva slot machine prive delle necessarie concessioni ed autorizzazioni previste dalla normativa vigente. A seguito di approfonditi controlli tecnici, i militari hanno rilevato che, avvicinando un piccolo magnete (rinvenuta nella disponibilità della titolare) alla parte superiore degli apparecchi, era possibile trasformare gli stessi – che a prima vista potevano essere scambiati per innocui videogiochi – in vere e proprie slot-machine illegali, le cui vincite venivano gestite attraverso software non autorizzati. L’esito dell’operazione si è concretizzato nel sequestro di tutti i congegni, unitamente alla somma di denaro contante rinvenuta al loro interno e frutto dell’illecita attività, pari ad €. 830,00. La titolare dell’attività commerciale, A.L. di anni 50, è stata  denunciata a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Nocera Inferiore per esercizio del gioco d’azzardo e segnalata, inoltre, alle Autorità amministrative competenti, per l’irrogazione delle relative sanzioni pecuniarie, quantificate, complessivamente, in circa €. 6.000,00. L’attività di servizio è il frutto della quotidiana azione di controllo economico del territorio disposta dal Comando Provinciale di Salerno e finalizzata anche alla prevenzione e repressione di illeciti in materia di gioco e scommesse, e conferma l’efficienza del presidio economico/finanziario esercitato dal Corpo finalizzato a tutelare il regolare andamento del mercato del gioco, connotato da un forte impatto sociale.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.