Home » • Salerno

Salerno: Cammarota, strisce blu vince il cittadino

Inserito da on 3 febbraio 2012 – 06:26No Comment

Con sentenza n. 378/12 che si allega, il Giudice di Pace ha accolto il ricorso pilota  -RG 3442/11- contro le multe illegittime e vessatorie per le strisce blu, ovvero parcheggi a pagamento, in maggior numero rispetto a quelli gratuiti a striscia bianca  in una stessa area cittadina. Il ricorso, che seguì all’impegno in campagna elettorale presso il cinema San Demetrio ove furono raccolte oltre 2000 firme, si rese problematico per l’adozione del Comune di Salerno di una delibera giuntale che consente, sul presupposto della particolare rilevanza storica o artistica di una determinata area urbana, di adottare parcheggi a pagamento in misura prevalente, e pressocchè totale, in tutta la città. Non impugnata nei termini la delibera dinanzi al TAR da nessuno anche per i costi dell’azione, nel ricorso al Giudice Ordinario si chiese ex art. 4 legge 2248/1865 all.E di “conoscere” incidenter tantum dell’atto amministrativo, quindi ritenerlo illegittimo nel merito perchè lesivo di diritti soggettivi, e pertanto disapplicarlo: in particolare, perchè l’atto giuntale assume come “centro storico” zone che assolutamente non lo sono, e “di interesse artistico” aree come quelle intorno allo stadio Vestuti –luogo della impugnata contravvenzione- che veramente interessi artistici non ne hanno. La difesa del Comune di Salerno, puntuale e meticolosa, ha ribattuto punto per punto allegando documentazione e giurisprudenza, ma il Giudice, che effettuò anche un ispezione sullo stato dei luoghi, ha riconosciuto la fondatezza del diritto accogliendo in toto la vincente impostazione giuridica. Ora, si aprono scenari nuovi. Quanto prima chiederò all’assessore comunale di modificare il regime di collocazione delle strisce blu in città; in ogni caso, verrà attivato un gratuito patrocinio, come facemmo in Alleanza Nazionale con l’avv. Giulio Giuliano che ha curato con me gli aspetti giuridici della vicenda, per affermare e tutelare i diritti del cittadino e per essere, sempre, dalla parte della gente.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.