Home » • Salerno

La Polizia di Stato incontra gli anziani dell’Auser Salerno orientale

Inserito da on 3 febbraio 2012 – 05:51No Comment

Questo pomeriggio, con inizio alle ore 17.45, presso il Centro Auser Salerno Orientale, in via D’Allora, il Questore di Salerno Antonio De Iesu e l’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Salerno Nino Savastano, hanno incontrato gli anziani per aiutarli a difendersi dalle truffe, nell’ambito della campagna di comunicazioneDifendiamoci”. Nella circostanza personale del Poliziotto di Quartiere ha distribuito agli anziani l’opuscolo appositamente stampato, contenente i più importanti ed efficaci consigli della Polizia di Stato per evitare di cadere vittime degli abili truffatori. Sono stati proiettati, inoltre, alcuni filmati emblematici di truffe, prodotti dalla Polizia di Stato in collaborazione con la redazione del noto programma televisivo “Striscia la Notizia”. La serata è stata poi allietata dall’intervento artistico di Gerardo Lauriello con musiche, canzoni, poesie. L’Assessore Nino Savastano, nel corso del suo intervento ha sottolineato come il Comune ha aderito con entusiasmo alla campagna informativa voluta dal Questore, a fronte di un registrato aumento di casi di truffe in danno di persone anziane nella città di Salerno. Di qui la necessità non solo di stampare una brochure ed i manifesti, visibili in questo periodo in città, ma anche di creare occasioni d’incontro con le persone della terza età presso le associazioni, come l’Auser, che operano nel settore. L’Assessore ha ricordato ai presenti che l’iniziativa continuerà nell’ambito della rete di associazioni che fanno capo all’Amministrazione comunale, per concludersi con un incontro finale presso il Centro Diurno “Petraglia”, gestito da Salerno Solidale. Savastano ha infine ricordato come, in questi mesi, dall’inizio della campagna informativa, si stiano registrando positivi riscontri, in quanto, in numerosi casi si è avuta notizia, anche sugli organi d’informazione, di persone della terza età che si sono difese dai tentativi di truffa, non hanno abboccato all’amo ed hanno allontanato i truffatori facendoli andar via a mani vuote. Il Questore Antonio De Iesu è andato dritto al cuore del problema, parlando agli anziani con linguaggio semplice e proprio per questo molto efficace, raccontando anche degli aneddoti ed episodi di vita reale di sua conoscenza, invitandoli ripetutamente e con tono di voce forte a tenere bene in mente che chiunque li avvicina per strada o si presenta a casa, chiedendo soldi in cambio di servizi da prestare o beni da consegnare è sicuramente un truffatore. Il Questore ha messo in guardia i presenti ricordando loro l’estrema abilità dei truffatori, autentici professionisti capaci di abbindolare con facilità le vittime prescelte. Spesso questi criminali studiano le persone, informandosi sulle loro abitudini e sulla composizione del nucleo familiare in modo da rendere più credibili i raggiri. De Iesu ha sottolineato l’importanza di questa campagna di comunicazione, da lui fortemente voluta ed in cui crede fermamente, convinto che consentirà di ottenere ottimi risultati in termini di prevenzione, raggiungendo tantissime persone della terza età che dovranno diffondere anche con i loro conoscenti ed amici il messaggio, per creare una barriera protettiva.  Ed è proprio la prevenzione il migliore strumento da utilizzare per contrastare tale tipologia di reato, essendo molto difficile l’identificazione e l’arresto dei truffatori. Il Questore, infine, ha sottolineato come la persona anziana che subisce una truffa riceva non solo un grave danno patrimoniale, ma anche una serie di conseguenze negative sotto l’aspetto psicologico, con un senso di frustrazione ed angoscia che crea sconforto ed è difficilmente superabile. Il Presidente dell’Auser Salerno Orientale, Giovanni Vitolo, ha chiuso gli interventi, ringraziando l’Assessore ed il Questore, sottolineando l’efficacia dell’iniziativa e, soprattutto, il taglio particolarmente semplice e convincente che il Questore De Iesu ha dato al suo intervento. La campagna di comunicazione “Difendiamoci” continua, quindi, a riscuotere consensi tra le persone della terza età. I prossimi appuntamenti in calendario sono: Martedì 7 febbraio 2012, ore 17,00, incontro tra Poliziotti di Quartiere ed anziani presso il centro bocciofilo di Torrione in Via A. Magliacani; Sabato 11 febbraio 2012, alle ore 10.00, incontro presso la Comunità Parrocchiale di Santa Margherita a Salerno, quartiere Pastena.

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.