Home » Senza categoria

Cercola: Omega “A morte e carnevale” in scena

Inserito da on 3 marzo 2011 – 00:51No Comment

Sta riscuotendo ottimo successo la Compagnia Teatrale ‘’Omega’’ di Cercola diretta dall’attore-regista Francesco Amoretto. Lo storico Gruppo Cercolese è in tour per le zone Vesuviane e Nolane con la commedia ‘A Morte ‘e carnevale di Raffaele Viviani. Infatti gli ‘’Omega’’partendo dall ‘Auditorium Teatro Edilfutura di Cercola, hanno poi approdato in Rassegna annuale in città di Sant’Antonio Abate presso il Teatro Leon Dheon dove sono intervenuti i tanti appassionati nonostante in città era stata allestita una importante fiera. Dopo una settimana e senza un attimo di tregua, il Gruppo ha rappresentato per due sere di seguito la commedia in Rassegna Teatrale Città di Saviano presso il Teatro Auditorium locale, in cartellone con altre undici Compagnie. Ha Sant’ Antonio Abate ha presenziato per l’Amministrazione Comunale il Sindaco dott Antonio Verone, che alla fine ha espresso apprezzamenti per gli attori Cercolesi. Nella cittadina Savianese è intervenuto il Sindaco dott. Rosa Buglione e l’Assessore alla Cultura e Spettacolo dott. Alfonso Ferrara che non hanno voluto risparmiare elogi per la Compagnia. Hanno invece seguito il Gruppo del Comune di Cercola, il Segretario del Sindaco dott. Pasquale Tammaro Sig. Felice Vassallo e il Consigliere Comunale Silvano Fiengo, che hanno citato anch’essi dal palco la brillante storia della Compagnia Teatrale della propria cittadina. E veniamo alla commedia: Il Gruppo ‘’Omega’’ ha rappresentato la Commedia in tre atti di Raffaele Viviani –‘A morte ‘e carnevale- grande capolavoro del noto Drammaturgo Napoletano molto amato dall’ Autore stesso. Trattasi di un testo difficile e drammatico perché nello stesso si evidenzia la tematica dell’ usura nell’anno 1928; ma tutti gli elementi ‘’OMEGA’’ attraverso personali interpretazioni, hanno saputo inviare il messaggio al pubblico in ottima vena comica divertendo gli spettatori sin dall’inizio e per un tempo di circa due ore e mezzo senza mai uscire dal pensiero dell’ Autore: Insomma autore, regia e attori hanno camminato quasi insieme con il  testo; Il quale risultava ricco di colpi di scena.In sintesi, Carnevale (soprannome di Pasquale Capuozzi), usuraio della conosciutissima zona Pignasecca di Napoli e sofferente, non si allontana nemmeno in questa precaria situazione, dall’idea di riscossione di denaro dai propri creditori i quali sperano nella sua morte per non restituire: Speranze avanzate anche da addetti alle pompe funebri e principalmente da ‘Ntunetta (amante-Cameriera) e dal nipote Rafiluccio (sfaticato dalla nascita). Ma la lettura del testamento dopo la ‘’morte’’fatta dal Notaio di famiglia…(che non sveliamo per sicure repliche, già richieste), mette in subbuglio i parenti più vicini e i soliti praticanti del ‘’basso’’ di Carnevale e le vicine, compreso don Gennaro ‘o guardaporto. Finale a sorpresa…La Kermesse di questi primi quattro appuntamenti della stagione Teatrale 2010-2011, ha messo sicurezza e armonia nel gruppo stesso.La parola ad Amoretto:< Che dire? Non posso nascondere la gioia e l’apprezzamento che provo per i miei ragazzi, un Gruppo veramente responsabile, affidabile e affiatato dai più ‘’vecchi’’ ali ultimi arrivati, che sono stati ammirati fino ad ora da circa mille spettatori.E’ doveroso che io ringrazio le tre Amministrazioni Cumunali ospitanti: Il Comune di Cercola, di Sant’Antonio Abate e Saviano. Eravamo in scena: Liana Gallo, Andrea Liguori, Giuseppe Borrelli, Alberto Cocozza, Francesco Amoretto, Raffaela Rocco, Mario Borrelli, Francesco Avallone, Monica Cardillo(anche aiuto regia), Filomena Grasso, Antonella Montanino, Maria Rosaria Fascia, Olga Imperatore, Stefano Gallo, Cristiano Sollo, Pasquale Cozzolino,Mario Paparo, Costumi e trucchi affidati a Maria Rosari Rizzo,Progetti e Allestimenti Scenografici di Raffaele Capasso, Microfoni, Luci e Musiche di Paolino Palladoro, Trasporti Scene Luigi Capasso.Il prossimo appuntamento ( 5 e 6 Marzo), in collaborazione con il Comune di Cercola si torna a casa nel Teatro Comunale dei Platani. Si replica ancora ‘A MORTE ‘E CARNEVALE. Buon divertimento.

 

Lascia un commento!

Devi essere logged in per inserire un commento.